5 modi per guidare la seduzione e non farla sentire “una facile”

Nell’articolo precedente avevo parlato del perché una donna non vuole essere percepita come “una facile”.

Ora mi vorrei focalizzare su quali siano le conseguenze di questo suo bisogno e in secondo luogo su quali azioni sia meglio intraprendere nella seduzione di una donna, cioè quali comportamenti un uomo debba adottare in merito.

E’ un argomento di vitale importanza tanto che l’ho inserito nel Report gratuito: “Seduzione: i 37 errori più comuni“.

Le conseguenze

Da un punto di vista generale, si può facilmente notare che una donna, dal momento dell’attrazione fino al momento del sesso, tenderà a prendere molta meno iniziativa dell’uomo.

Difficilmente una donna ti approccerà, o spingerà per far sesso il prima possibile, anche se più andiamo avanti con il tempo e meno donne si fanno problemi in questo senso. Inoltre dipende anche da decine di altri fattori, per esempio, il linea generale, le donne sopra i 30 si fanno meno problemi delle donne più giovani, o le ragazze meno brutte si fanno meno scrupoli di quelle belle.

Da ciò scaturisce la legge secondo cui aspettare che una donna muova le pedine è sbagliato. Spesso gli uomini, per motivi di insicurezza, aspettano che lei faccia le mosse necessarie al processo seduttivo: nulla di più sbagliato. Questo

  • La fa sentire “una facile”
  • Fa capire che non sei sicuro di te
  • Fa capire che non hai molta dimestichezza con le donne

Inoltre, tralasciando per un attimo le azioni più esplicite che una donna può compiere per sedurti, anche dare segnali di interesse, cioè segnali che indichino che le piaci, sarà fatto in modo sottile e implicito, almeno nella maggioranza dei casi. Per questo non ci si deve aspettare grandi segnali, ma bisogna tuffarsi. Se stiamo ad aspettare, quello che vogliamo non arriverà mai.


donna-facile

Cosa fare nella pratica?

Ecco una lista di cose da fare per gestire la situazione:

1. Non dire chiaramente quello che sta succedendo

A meno che tu non sia un esperto, non ti arrischiare a rendere esplicito quello che succede tra te e lei, o quello che succederà. Se dici prematuramente “Andiamo su a fare sesso” ci sono molte possibilità che lei alzi le sue difese, non perché non voglia farlo ma perché non vuole che tu la percepisca come facile.

2. Guida l’interazione e prenditi la responsabilità di ciò che accade

Se tu guidi l’interazione la responsabilità di ciò che succede ricade su di te, nessuno le potrà dire “Sei stata facile” se lei è stata semplicemente sedotta. Muovendo tu le pedine, le dovrà fare ben poco, inoltre dimostrerà che ci sai fare con le donne e che sei sicuro di te.

3. Sii discreto

Se hai conosciuto una ragazza da pochi minuti, forse lei non vorrà baciarti di fronte ai suoi amici. Se invece vi allontanate dal suo gruppo le possibilità di successo crescono considerevolmente. Inoltre, non dare l’impressione di essere uno che si vanta delle sue conquiste, lei deve avere la certezza che in caso si lasci sedurre facilmente, tu non andrai in giro a dirlo.

4. Crea un senso di “è successo”

Una delle sensazioni migliori che può provare una donna nel gioco seduttivo è la sensazione di lasciarsi andare e vedere gli eventi che scorrono da soli, senza che sia lei a deciderli. In realtà, una volontà che fa accadere le cose esiste, e deve essere la tua, ma mentre un uomo si congratula con sé stesso quando riesce a sedurre, una donna sogna di poter rispondere “E’ successo” o “Ha fatto tutto lui” alla domande delle amiche.

5. Non chiedere sempre

Non devi per forza chiedere se vuole o non vuole fare una cosa, dai per scontato che voglia, al massimo ti dice di no. Se invece le domandi cosa preferisce fare, scarichi metà della responsabilità su di lei e spesso ti sentirai rispondere “No” solo perché non vuole quella responsabilità sulle spalle.

Se hai domande o vuoi dire la tua, usa pure i commenti qui sotto, sarò felice di risponderti.

Nel prossimo articolo, rimanendo sempre in tema, spiegherò come dare ad una donna la sensazione di sicurezza di cui una donna ha bisogno dopo aver creato attrazione.

Marco