8 Marzo? L’origine della festa della donna: forse una grandissima cazzata :-)

Quanti di voi hanno sentito l’origine della festa della donna raccontata dalla propria madre?

Di solito la storia parla, più o meno, di una fabbrica statunitense di cotone nella quale morirono bruciate molte donne a causa di un incendio, e dato che nei campi vicini c’erano le mimose, la mimosa è diventata il simbolo dell’8 Marzo.

Beh… tutte cazzate 🙂 . L’8 Marzo non è bruciata nessuna fabbrica, tantomeno con delle mimose al di fuori. 🙂festa della donna

Non mi fraintendere, non voglio assulutamente screditare la festa della donna, voglio solo capire la vera origine della festa… e la vera origine è un’altra, almeno secondo alcuni…

Sono andato infatti a cercare su internet e devo dirti che le versioni sono un po’ contrastanti. E bada, non sono andato sul sitarello che riscrive solo la solita leggenda, ma su Wikipedia e sul Sito Internazionale della Festa della Donna.

Secondo Wikipedia ad esempio l’8 Marzo è la data della Rivoluzione Russa di Febbraio contro il regime dello Zar. Così la Seconda Conferenza Internazionale delle Donne Comuniste decise che l’8 Marzo sarebbe diventana la Giornata Internazionale dell’Operaia.

Questa è l’origine, anche se dopo si “dimenticò” ed iniziarono a girare le leggende sulla fabbrica bruciata.

E le mimose?

Le mimose le hanno inventate i fiorai!

hahah 🙂 Scherzo scherzo… l’uso di regalare la mimosa si diffonde negli anni ’50 come segno di protesta durante la Guerra Fredda.

Ok… ora ti avverto di una cosa: ho detto poco fa ad una donna che la storia della fabbrica era una balla. Devo dire che non l’ha presa molto bene, quindi vacci piano se lo dici a qualcuna, sembra che toccando l’8 Marzo tocchi una donna nell’orgoglio.

In ogni caso NON voglio assolutamente screditare la festa della donna (ci mancherebbe cavolo!) era solo un appunto particolare per far capire che la storia non è sempre così facile da descrivere.

Ah… Viva le donne comunque… Vi adoro tutte, ma già lo sapete. 🙂

Reborn