Approccio indiretto: problemi e soluzioni

Cos’è l’approccio indiretto?

Come spiegato nell’Ebook Come conoscere donne nuove, approcciare una donna con una approccio indiretto (o indiretto puro) significa non mostrare le proprie intenzioni nell’approccio stesso, cioè non mostrarsi da subito interessati.

E’ un approccio che funziona bene, soprattutto se ti piace usarlo e ti senti a tuo agio nel farlo.

Ovviamente chi inizia a migliorare nella seduzione e viene da un passato di timidezza (il mio passato era così, come quello di molti altri) difficilmente si troverà a suo agio ad approcciare una donna, non importa quale tipo di approccio usi.

Cosa fare quindi?

In questo caso è necessario iniziare ad abbattere qualche paura uscendo dalla propria zona di comfort, non sarà facilissimo, ma è necessario.

Perché farlo? Vuoi che ti ricordi la motivazione? Eccola 🙂 :

Ora che sei motivato, continuiamo il discorso.

Se sei timido l’approccio indiretto può darti una mano, se non sai che tipo di approccio usare ti consiglio caldamente di iniziare con questo.

Il suggerimento vale sia per l’approccio a freddo sia per l’approccio a caldo, quindi sia che tu vada a conoscere una sconosciuta sia che, ad esempio, una donna ti venga presentata.

Perché è l’approccio migliore per iniziare a lasciare andare un po’ di paure e di timidezza?

Perché è quello meno “forte”, è quello che dovrebbe causarti meno paure. Dico “dovrebbe” perché ognuno è diverso, ma in linea di massima l’approccio indiretto, non mostrando fin da subito l’intenzione di sedurre, crea meno blocchi e meno sensazioni negative.

Detto questo bisogna però stare attenti perché l’approccio indiretto nasconde due problemi fondamentali, sia nell’approccio a freddo che in quello a caldo.

Vediamo quindi quali sono e come superarli:

Il passaggio al diretto

Come spiegato in Attrazione Immediata, dal tipo di approccio dipende come ti comporti subito dopo.

Se approcci di diretto con “Ciao, mi piaci, ti vogliono conoscere” non potrai subito dopo fingerti disinteressato, non saresti congruente!

Allo stesso modo se inizi con un indiretto non potrai provarci subito spudoratamente (a meno che tu non faccia una cosa che ti spiegherò tra un secondo).

Ma… a un certo punto un modo di fare indiretto deve passare a un diretto.

Cosa vuoi: baciarla indirettamente? 🙂 Baciarla non mostrando le tue intenzioni? 🙂

E cosa ne dici di.. farci sesso in modo indiretto? 🙂 (E’ una tecnica nuova, in pratica lei non si accorge che state facendo sesso! 🙂 hahaha)

A parte gli scherzi, come vedi il tuo modo di fare deve trasformarsi da indiretto a diretto prima o poi (di solito in modo progressivo), ed è proprio questa trasformazione che può causare problemi.

Perché se una persona è molto timida rischia di tentennare, mentre interagisce con una donna rischia di aspettare troppo a passare da un modo di fare indiretto a uno diretto, e quindi finire in zona amicizia.

In zona amicizia?!?!

Certo! Se crei attrazione in una donna in modo indiretto e dopo non ci provi direttamente lei penserà che non hai le palle per farlo e perderà attrazione spedendoti dritto dritto in zona amizia.

Quindi, cosa fare?

Innanzitutto puoi impegnarti a trasformare l’interazione (da indiretta a diretta) il prima possibile, ma se proprio non ce la fai bisogna andarci “di forza”.

Come fare?