Chi sta fingendo? Dimmi, chi sta fingendo? (Scegli un amico e te ne sarà per sempre grato)

Esci con una donna…

… fai lo zerbino perché così ti hanno fatto capire che funzionava …

… le fai dei regali, non mostri troppo che te la vuoi fare perché in fondo hai paura …

… aspetti a baciarla, ore e ore, anche settimane, perché “non si bacia mai al primo appuntamento” …

… mentre aspetti che lei finalmente ti si conceda vivi la tua vita come fanno in molti …

… guardi molta tv, fai lo spettatore, non migliori di una virgola …

… gli amici? gli amici fanno le stesse cose, perché dovresti cambiare tu se non lo fanno loro? …

… l’auto? Prendi la più grossa auto che puoi e pagala a rate per 50 anni, non importa se non hai soldi per fare altro, ora sei un figo …

… compra riviste con donne che non ti farai mai, con auto che non ti comprerai mai e con vestiti che non indosserai mai… pensa “Se solo avessi questo sarei felice” …

… nel frattempo aspetta, aspetta che una donna ti si conceda perché “quando arriva arriva” e “non bisogna cercare queste cose, se capitano è destino, altimenti basta aspettare” …

Perché fai tutto questo? Perché non ti svegli?

Per paura, paura, paura inconscia di non farcela.

Per questo motivo hai costruito attorno a te uno scudo, una maschera da zerbino per bene, e sei esattamente quello che la società vuole che tu sia: un fottuto consumatore e niente di più! Niente di più!

Un giorno incontri un tizio che ti dice che la seduzione si può imparare, che si può migliorare, raggiungere i propri obiettivi in fatto di donne, vivere una vita felice e stupenda.

Lo guardi in modo strano, quasi sospettoso… e gli dici: “Ma perché dovrei cambiare? Non voglio fingere di essere qualcosa che non sono, voglio essere spontaneo, se non mi sento di fare una cosa vuol dire che non fa per me.”

– – –

– – –

Ora sei invece una persona che ha fatto passi da gigante in fatto di donne.

Sei un uomo che sa esprimere la propria energia maschile, un uomo che si sente libero ogni volta che ci prova con una donna, ogni volta che segue i propri obiettivi, ogni secondo che vive.

Conosci i tuoi successi, conosci i tuoi fallimenti, gioisci per entrambi e non cambieresti la tua vita con nessun’altro.

Un giorno incontri una persona che è come eri tu, una persona che ha bisogno di essere aiutata, spronata.

Gli dici che la seduzione si può imparare, che si può migliorare, che si possono raggiungere i propri obiettivi in fatto di donne, e si può vivere una vita felice e stupenda.

Lui ti guarda, sospettoso, e ti dice: “Ma perché dovrei cambiare? Non voglio fingere di essere qualcosa che non sono, voglio essere spontaneo, se non mi sento di fare una cosa vuol dire che non fa per me”

Lo guardi, vuoi aiutarlo perché ti rivedi in lui, hai fatto i suoi stessi errori e non puoi permettere che lui continui a soffrire e a vivere nella paura.

Lo guardi, fisso negli occhi, e gli dici:

“Dimmi… come ti senti ora  comportarti così? Ti senti bene con te stesso?

Non senti, forse, una forza che preme dall’interno, un’energia che lotta per uscire mentre tu glielo impedisci?

Non pensi che ti sentiresti più libero, più felice, più TE STESSO, esprimendo quell’energia maschile che hai dentro?

Pensaci…

E ora ti chiedo: sono io che fingo? Io che esprimo ciò che sento da uomo? Io che  lotto per ciò che amo?  Io che dico ciò che penso? Io che finalmente VIVO?

O forse, forse… forse sei tu? Forse sei tu quello che finge di essere un ultra-bravo ragazzo inzerbinito e nient’altro che consumatore ?

Dimmi ora, di noi due, chi è che indossa una maschera e chi invece è sé stesso? Chi non è spontaneo e chi lo è?

Dimmi, ora, di noi due, chi sta fingendo?”

– – –

– – –

Lascio a te decidere chi vuoi essere, in che storia vuoi immedesimarti.

Se scegli la seconda non startene con le mani in mano, scegli ORA UN AMICO CHE HA BISOGNO DI IMPARARE LA SEDUZIONE e INTRODUCILO A QUESTO FANTASTICO MONDO, ti ringrazierà per tutta la vita.

Marco

(aka Reborn)