Perché è ora che cominci a pensare fuori dagli schemi

Vi siete mai trovati in situazioni in cui una vostra amica vi confessava di essersi innamorata di un ragazzo per via di qualche sua caratteristica fuori dagli schemi? A me spessissimo.

Mi sentivo dire cose del tipo:  “É un ragazzo straordinario non mi dimenticherò mai quando abbiamo fatto questa pazzia…  Lui si che sa come si vive”

Alle ragazze fa impazzire vedere un uomo che è… diverso.

Insomma, ragionare fuori dagli schemi fa impazzire le ragazze, ma cosa intendo esattamente con “ragionare fuori dagli schemi”.

Quotidianamente ci troviamo spessissimo in situazioni che hanno delle regole implicite, per esempio, se stai ridendo e scherzando con gli amici fai determinate cose e non fai altre.

Se sei all’università in aula studio ti comporterai in maniera diversa, così come se sei al cinema o se sei in pullman.

Anche le varie situazioni sociali, cioè i gruppi di persone hanno delle proprie regole non scritte.

Ma cosa succede se cominci a evadere da queste regole implicite?

Ti faccio un esempio…pensare fuori dagli schemi

Sei con i tuoi amici, e uno di loro comincia a raccontarti che un suo parente non sta bene, in quel momento se ti mettessi a fare battute divertenti rischieresti di apparire fuori luogo.

Però se ad esempio un tuo amico sta male e tu cominci con molto tatto a fare una battuta per sdrammatizzare rompi uno schema facendolo magari stare meglio.

Quindi per “rompere gli schemi” è necessario sviluppare un certo buon senso e un certo intuito, detto in altri termini bisogna essere capaci di leggere le situazioni per essere consapevoli di quello che si fa e di come lo si fa.

Ma perché rompere gli schemi è importante? Perché l’imprevedibile ha sempre un fascino irresistibile?

Hai mai visto un tuo amico rovesciare una situazione in cui si trovava “nella cacca” a suo vantaggio? Io ho visto approcci partiti malissimo ma che poi si sono ribaltati grazie al carisma della persona!

Se impari a essere imprevedibile hai il coltello dalla parte del manico. 🙂

Certo, perché se rompi gli schemi crei una situazione in cui sei tu quello che guida, ti faccio un esempio…

Una ragazza, magari una tua amica, è arrabbiata con te, e tu cominci a metterla sul ridere (sempre con molta attenzione a non ferirla) cosa succede? Crei una situazione nuova, in cui non c’è più una persona offesa e l’altra dispiaciuta, ma una situazione in cui tutte e due sdrammatizzate la vicenda, ed è una situazione che hai creato tu e che quindi ti dà la posizione di quello che conduce il gioco.

É ovvio che bisogna sviluppare un certo intuito sociale e una certa faccia di bronzo però  che una volta capito come funziona è come avere un potere immenso.

E ti dirò di più: fai un regalo immenso alle persone, perché è come se le portassi fuori dalla loro zona comfort.

Diciamo che entri in un nuovo gruppo che magari passa le serate sempre negli stessi posti parlando sempre degli stessi argomenti. Tu cominci (con sempre molta attenzione) a provocarli dicendo che conosci dei posti nuovi bellissimi che devono assolutamente provare.

Magari ti guardano un po’ storto ma tu fai finta di nulla e ridendo e scherzando li porti da un’altra parte.

Cosa è successo? hai rotto una loro routine e ne escono arricchiti.

Ovviamente devi calibrarti a seconda delle persone che hai davanti però se sei consapevole di quello che fai gli farai un bel regalo.

Ma come si imparare a ragionare fuori dagli schemi?” mi starai chiedendo: non ti preoccupare che il Niko pensa a tutto ;).

Ti propongo un esercizio bellissimo che dovrai fare per una settimana: fai delle azioni che ti stupiscano, fai qualcosa che non faresti mai, se senti la vocina che ti dice di non farla tu sfidala e falla (basta che non ti butti dal balcone ahaha 🙂 ).

In una parola: STUPISCITI, STUPISCI TE STESSO.

Ti divertirai un mondo ti do la mia parola ;).

Scrivetemi nei commenti la cosa più divertente che avete fatto per condividerla tutti assieme.

Un saluto

Niko