Ti criticano? Il segreto per trasformare le critiche in oro

Le critiche? Si dice che le uniche cose certe nella vita siano la morte e le tasse. Io ci aggiungerei anche le critiche :-).

Che tu sia un uomo normale, un capo di stato, o il Dalai Lama, riceverai sempre delle critiche.

Ma quello conta non sono tanto le critiche in sé, ma cosa ci fai con le critiche.

Puoi arrabbiarti, puoi “prenderla sul personale”, puoi ribattere criticando a tua volta… e cosa avrai risolto? Nulla, anzi, avrai solo peggiorato la situazione.

Perché è normale che la tua prima reazione sia quella di infastidirti, ma dopo è necessario che tu vada al di là di questa risposta emotiva e ti chieda: “Come mi può essere utile questa critica?” e “”Cosa c’è di vero in questa critica?”.

Certe volte le critiche sono solo delle reazioni immature di persone invidiose e infelici, ma non è sempre così.

Molte altre volte un critica può darti degli spunti su cui riflettere, e così puoi riuscire a trasformare un qualche cosa di apparentemente brutto in un modo per migliorarti.

trasformare le critiche in oro

Vediamo un esempio pratico. Davide scrive in un commento riguardo alla sua relazione:

Ora poi sono alcuni giorni che abbiamo ripreso a punzecchiarci, soprattutto lei con me, dicendomi di non fare battute sceme, di non parlare di certe persone, di non essere ripetitivo su certi argomenti, di non lamentarmi di certe cose, ecc. ecc.

Questa è un critica, pura e semplice.

Ora Davide ha due alternative:

1. Può incazzarsi, può prenderla sul personale, e può pensare che siano tutte sciocchezze.

2. Può chiedersi se nella critica c’è qualche cosa di vero

Ad esempio può chiedesi: “Sono veramente ripetitivo su certi argomenti?” e “Mi lamento spesso delle solite cose?”.

Può scoprire come queste due domande formino un quadro molto comune: il “lamentone”.

Non sto dicendo che Davide lo sia, non lo conosco, ma vale la pena chiederselo.

Il “lamentone” è la persona che si continua a lamentare, e personalmente è una persona che mi stufa dopo mezzo secondo di conversazione.

I discorsi classici sono: “Ma ti sembra possibile che …!!!”, “Questo va male, quell’altro va male …” , “Non riuscirò mai a…”, e sono discorsi che a lungo andare infastidiscono le persone che circondano il “lamentone” perché è difficile stare vicino a una persona che continua a comunicare negatività.

Cooomunque… tornando a noi: ricorda che ogni critica può essere una cosa brutta o una miniera d’oro, la decisione su ciò che deve essere spetta solo a te.

Reborn

– – –
Altre lingue?

Italiano
Spagnolo