Desensibilizzazione e controllo di sentimenti e sensazioni

Oggi parliamo di una argomento molto, molto, molto importante, e allo stesso tempo molto complesso, non tanto perché sia difficile da capire nella teoria, quanto perché pochi uomini attraversano il processo che sto per descrivere, quindi ciò di cui parlerò è ben al di fuori della realtà comune delle persone.

In un commento Paolo scrive:

[…] Io penso che tutte le tecniche di seduzione di cui hai parlato, possono essere messe in pratica in modo efficace a condizione di mantenere uno stato mentale di “lucidità”, cioè con un grande controllo del proprio coinvolgimento emotivo.
Perchè se noi facciamo l’”errore” di farci prendere dai sentimenti prima del tempo opportuno, la capacità di usare le varie tecniche di seduzione va a farsi benedire…
Ho detto errore ma…. così come l’attrazione è un fenomeno di istinto che non si può controllare, lo stesso avviene per i sentimenti, come facciamo a vietarci di provare qualcosa per una donna? […]

Partiamo quindi dal principio.desensibilizzazione

Un uomo che non ha successo con le donne di solito prova e sensazioni e sentimenti eccessivi nei loro confronti: non si sente pienamente a suo agio quando parla con una sconosciuta o con una bella donna, se solo pensa ad approcciare l’ansia lo frena e si invaghisce spesso di donne con che lo hanno messo in una netta “zona amicizia”

Quando quest’uomo inizia a scoprire che ci sono dei modi efficaci per sedurre le donne, inizia ad usarli e ottiene le prime reazioni positive.

In primo luogo perché queste tecniche funzionano.

In secondo luogo perché crede nelle tecniche e queste gli danno maggiore sicurezza.

Mano a mano che questa persona conosce sempre più donne, si fa sempre meno problemi a provarci (per fare un esempio), questo perché è in atto un processo di desensibilizzazione.

Prima infatti era ipersensibile alla presenza femminile mentre durante la sua “crescita seduttiva”, acquisendo sempre più sicurezza di sé ed esponendosi a sfide sempre maggiori, diventa sempre meno sensibile.

Attenzione: questo non vuol dire che diventi apatico! Vuol dire che sente determinate cose quando effettivamente c’è da provarle, non per delle stupidate!

Così accade quando uno esce costantemente dalla sua zona di comfort.

Prima non sapevi nuotare e magari avevi paura della’acqua, poi ti sei buttato nella piscina piccola e hai sgambettato un pochino, poi sei andato nella grande tenendoti con la tavoletta e infine hai iniziato a fare le vasche.

Se ora ti dicessi “Nuota per dieci metri dove non tocchi”, non credo ti spaventeresti giusto?

Ma se invece ti dicessi “Nuota per un chilometro”, a meno che tu non sia un nuotatore professionista, credo che avresti qualche giusto timore.

Allo stesso modo uno prima può essere spaventato al solo pensiero parlare con una bella donna che gli presentano, poi però si sforza ed inizia a parlarci, poi approccia delle sconosciute e dopo ancora approccia donne da passerella.

Se a questo punto gli dicessi “Approccia Pamela Anderson circondata da 20 uomini” è ovvio che avrebbe qualche problema, ma allo stesso tempo questa paura è superabile, con il tempo, la pratica, e le tecniche giuste.

Paolo parla di “mente lucida”, ed è vero, certe tecniche funzionano molto meglio quando non si è trasportai da sentimenti eccessivi. Per arrivare quindi a questo stato di mente lucida bisogna passare un processo di desensibilizzazione.

D’altra parte, non bisogna certo diventare dei robot senza cuore, perché vi assicuro che si finisce con non conquistare nessuna donna se non si provano sentimenti.

Paolo parla anche di “controllare i sentimenti” e dice che a suo avviso non è possibile. In verità Paolo è vero: l’attrazione non è una scelta. Ma… ma abbiamo un certo controllo su ciò che proviamo.

Ti sei mai trovato a pensare a una costantemente a una donna che non ti voleva e poi hai deciso di non pensarci più? Magari non sarà stato facile, ma grazie anche al tempo, ce l’hai fatta.

C’è tutta una branca della psicologia che basa il suo approccio sul concetto che la parte razionale ha un certo potere su quella emotiva, quindi agendo a livello razionale si possono modificare le sensazioni.

Di certo non abbiamo il pieno controllo su ciò che proviamo, ma non siamo nemmeno in balia dei sentimenti, soprattutto noi uomini.

Cosa fare quindi nella pratica?

Sfrutta ogni occasione per parlare con donne e provaci con tutte quelle che ti piacciono, supera i tuoi timori e vedrai che le donne lo percepiranno.

Non parlo di leggere differenze nella tua personalità, parlo di cambiamenti radicali del modo di sentire e percepire il mondo e quindi di cambiamenti radicali nelle reazioni delle donne nei tuoi confronti.

Reborn