Dialogo interno o interiore: cos’è?

Cos’è il dialogo interno o dialogo interiore?

In pratica è la voce che hai nella testa, cioè quella con cui pensi.

Forse non te ne sei mai accorto, ma passi moltissimo tempo a parlare a te stesso con un dialogo interiore quasi incessante. Soprattutto quando non stai parlando con altre persone la voce si fa più forte, e pensi a tantissime cose, sia positive che negative.

Prova a farci caso quando ad esempio sei solo in una stanza: riesci a zittire la tua vocina interna? Non è proprio così facile non trovi?

Dopo qualche frazione di secondo di silenzio, al voce ricomincia a parlare e tu in un istante, senza rendertene conto, sei ancora immerso nei tuoi pensieri.

“Immerso nei tuoi pensieri” è infatti l’espressione comune per indicare quando il dialogo interno è così forte che ti isola dal mondo.

Ma perché tutto ciò è importante?

Per svariati motivi, a seconda da che punto di vista si guardi la questione, che è rilevante per aspetti spirituali, psicologici e neurologici.

Oggi però ci concentriamo sull’aspetto psicologico, nello specifico sull’impatto che questi pensieri hanno su te stesso e sulla tua visione del mondo.

dialogo interiore

Perché il dialogo interno ha una caratteristica quasi “magica”: il fatto di essere una profezia che si auto avvera.

Cos’è una profezia che si auto avvera?

Nel nostro caso è un pensiero che si avvera per il fatto di essere creduto vero!

Ti faccio subito un esempio pratico.

Diciamo che devi fare un colloquio di lavoro e pensi che andrà male.

Il fatto stesso che pensi che andrà male ti fa agitare e/o deprimere quindi al colloquio non darai il meglio di te, ma sarai agitato o demotivato, e probabilmente alla fine andrà male.

Quindi il fatto che pensi che andrà male farà veramente andare male la cosa, o per lo meno influirà negativamente.

Lo stesso vale anche in positivo, non è un caso che le persone di successo credano sempre di potercela fare e sono degli ottimisti. Questo li motiva e dà loro energia, e ciò li facilità nella scalata verso i propri obiettivi.

Capisci quindi quanto il dialogo interno sia importante, non solo perché modifica le possibilità che le cose accadano o meno, anche per un altro motivo.

Il fatto che se ti continui a ripetere una cosa per anni, è probabile che tu te ne convinca.

Ora, se ciò che ti dice è positivo e potenziante, allora non c’è nessun problema, se invece continui a autoflagellarti e a porre dei limiti al tuo agire, ovviamente la cosa avrà un pessimo impatto su di te.

Ricorda, i limiti più frequenti sono quelli che ci auto imponiamo: “Non ce la farò mai” “Lei è troppo bella per me” “Non è possibile la vita che sogno”, tutti questi sono limiti autoimposti che ti separano dall’essere felice.

Il primo passo per cambiare e poter migliorare è il rendersi conto, quindi essere consapevoli, di questo dialogo interiore, soprattutto di quello negativo.

Nell’articolo seguente andiamo a parlarne nel dettaglio.

– – –
Altre lingue?

Italiano
Spagnolo
Marco