Non commettere un mio vecchio errore: dai alla seduzione il giusto tempo e il giusto spazio

Nel mio cammino di miglioramento seduttivo ho commesso un errore molto grave e vorrei che tu non commettessi.

Quando una persona ha gravi problemi in fatto di donne, come me un tempo, è molto facile per lui, una volta scoperto lo studio della seduzione, buttarsi a capofitto in questo nuovo mondo.

Questo va bene ed è totalmente comprensibile, l’entusiasmo iniziale spinge forte e per un certo periodo non si vede altro: seduzione, seduzione, seduzione.

Ma… ma dopo un po’ è necessario dare il giusto peso alle cose, cosa che io non feci subito.

Spendevo ore e ore della giornata a pensare alla seduzione, leggevo ogni interazione con una donna in termini seduttivi, e ogni interazione umana in termini di dinamiche sociali.

Tutto ciò che facevo doveva essere collegato al migliorarmi in campo seduttivo: praticavo tantissimo, per me non esisteva uscire e divertirti con gli amici, io dovevo approcciare e sedurre per forza, altrimenti la sentivo una serata persa.

Come pensi che traducesse tutto questo in termini pratici?

In primo luogo si traduceva in un forte stress, una tensione che avvertivo spesso e non mi permetteva di vivere la vita con piacere: io dovevo approcciare, dovevo rimorchiare, dovevo sedurre, dovevo migliorare. Se non lo facevo mi sentivo in colpa.

In secondo luogo tutta questa fissa solo e soltanto per le donne si trametteva inavvertitamente nella mia subcomunicazione quando parlavo con loro: sentivano che pensavo solo a quello, lo sentivano chiaramente, anche se probabilmente non avrebbero saputo spiegare a parole la cosa.

In terzo luogo non avevo obiettivi al di fuori di quelli seduttivi, non lavoravo sull’essere soddisfatto ed avere una vita attraente, una vita di cui una donna vuole far parte.

Avrai capito che questa non è la strada giusta…

La seduzione in senso stretto va studiata di paripassasso con altro, cioè con lo sviluppo dell’energia maschile in tutti i campi, per questo sul blog alterno argomenti di seduzione in senso stretto con articoli che parlano di sviluppo personale ed energia maschile.

Non puoi migliorare in modo sano come seduttore se non migliori allo stesso tempo come uomo, al contrario di ciò che alcuni potrebbero farti credere.

Quindi, cosa fare nella pratica?

Dai alla seduzione il giusto spazio nella tua vita, il giusto spazio mentale prima di tutto.

Cioè?

Cioè non pensarci tutto il giorno, non spendere la tua energia mentale sono in quello.

In secondo luogo, goditi le interazioni con le donne anche al di fuori della seduzione.

In terzo luogo, e questa è la cosa più importante, migliora in tutti gli altri campi, così, solo così, ti svilupperai in modo armonico.

E’ la differenza che intercorre tra un vero uomo e un omuncolo che sa quattro tecniche di seduzione e basta, sebbene anche il secondo possa vedere dei successi, dopo poco le donne se ne accorgono e lo salutano.

Quindi: dai alla seduzione il giusto tempo, il giusto spazio, la giusta energia.

Ti sto evitando un errore che mi tenne fermo per mesi, quindi almeno facci un pensierino ok?  🙂 .

Marco alias Reborn