Uno dei miei primi errori: quanto è facile dimenticarsi di fare rapport!

Voglio raccontarti una storia, una storia che riguarda una delle mie prime lezioni che ho dovuto imparare, e quindi uno dei primi errori commessi dopo aver iniziato a cambiare, dopo aver iniziato il mio percorso di miglioramento seduttivo.

Te la racconto per vari motivi.

Primo, per farti capire che sbagliare è umano, normalissimo, e continuerai a farlo, quindi facci la pace! 🙂 Non è importante se sbagli o meno, è importante che dall’errore ne ricavi qualche lezione utile.

Secondo, per sottolineare l’importanza del rapport.

Ma iniziamo…

Molto tempo fa in un regno molto molto lontano… 🙂 hahaha

Avevo approcciato una donzella molto bella, simpatica ed energetica. Questa all’inizio mi aveva dato del filo da torcere, ma con un bel misto di imperturbabilità e sfacciataggine ero riuscito ad attrarla per bene.

I segnali di interesse fioccavano e per me era una novità: non era abituato a ricevere certi segnali dalle donne, come ti ho detto ero all’inizio del mio percorso di miglioramento seduttivo.

Parliamo per un bel po’, continuiamo a flirtare, e quindi decido di prendere il numero, le do il mio e la saluto.

Il giorno seguente la chiamo, qualche battuta, il tutto ancora molto “flirtoso”, e riuscivo a percepire che c’era ancora attrazione. Certo non come all’inizio quando ci siamo conosciuti, ma c’era ancora.

Dopo lei mi ha anche mandato un messaggio, ma io per tirarmela non ho risposto! Ed è stato un grossissimo errore.

Beh… da lì è finita, non mi ha più risposto, e non l’ho mai più rivista.

mai dimenticarsi il rapport

Morale della favola? Cosa possiamo imparare?

1. Il rapport è fon-da-men-ta-le.

All’inizio è facilissimo dimenticarsi del rapport perché si è troppo impegnati a fare attrazione. Ma dopo il Mr. Rapport ti guarda negli occhi e ti dice “Io lo sapevo! Non ti risponde più perchè non mi hai usato!”

2. Mai tirare la corda quanto è già tesa

La situazione era già “sul filo del rasoio”, mancava rapport e l’attrazione ovviamente stava svanendo. Non rispondere al suo messaggio è stato il modo perfetto per mandare tutto al diavolo. Ho tirato troppo la corda che, essendo già tesa, si è spezzata.

Da quel giorno ho imparato queste due importantissime lezioni, e non sono stato l’unico ad aver avuto un’esperienza simile.

Questa storia mi è stata riportata alla mente da Jack, che in un commento di ieri ha condiviso con noi dei fatti molto molto simili.

Ecco il suo commento:

Ciao Reborn! Voglio ringraziarti per questi consigli preziosi, che ho avuto modo di verificare di persona.

Mi sentivo da un pò con una ragazza, prima su msn, poi l’ho convinta ad uscire, e grazie ai tuoi consigli è stato facilissimo creare picchi di attrazione e arrivare in fretta al bacio ecc.. Ed ho pensato: “è fatta, ci sono riuscito, è mia”, e mi sono rilassato, non ho lavorato minimamente sul rapport, perchè non mi sembrava necessario. Pensavo di essere già “arrivato”. La serata è andata alla grande, tutto perfetto, ma non ho creato rapport.
Il giorno dopo lei mi ha scritto per sms (ora ho capito che era un ultimo tentativo di creare un pò di sintonia), ma io non le ho dato corda e dopo poco ho smesso anche di risponderle. Poi non si è più fatta sentire. Dopo 2-3 giorni le ho mandato un messaggio io, non ha risposto. Poi, per puro caso, qualche giorno dopo l’ho incontrata al supermercato, istintivamente ho provato a baciarla, quasi subito, ma lei non ne aveva la minima intenzione :D.

Mi trattava come se ci conoscessimo appena, non era minimamente attratta… Morale: il rapport è FONDAMENTALE, se si vuole rivedere una persona, dopo aver creato attrazione. Quindi grazie mille per questi consigli, mi accorgo sempre di più di quanto siano validi e preziosi!

Jack ha fatto la cosa giusta, non si è lamentato per il “fallimento”, ha capito l’errore e non lo rifarà più in futuro.

Reborn