Articoli Free

Come fare il primo passo verso la seduzione

Argomenti: Da dove cominciare
24 ottobre 2011

Questo è un articolo scritto da Stefano di MindCheats.net, lascio a lui la parola :-) .

- – -

La prima cosa che ho pensato dopo aver finito di leggere “Attrazione Immediata” è stata: wow, queste tecniche funzionano veramente bene! Il manuale è pratico e con la teoria appena necessaria, rispettando tutte le promesse.

Piacere e dolore

piacere e dolore

Ciò appurato, è facile cadere nell’errore di credere che un manuale di alto livello sia sufficiente per conquistare donne a iosa. Tutt’altro: le statistiche dimostrano che il 90% delle buone intenzioni vengono abbandonate dopo un mese, anche se le possibilità di riuscita sono concrete.

Questo non significa che voglio abbatterti lo spirito, ci mancherebbe altro! Voglio farti capire quanto il detto “fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare” sia attuale, e aiutarti a superare l’ostacolo con agilità.

In altre parole potresti comprare l’ebook, leggerlo, e continuare la vita di prima. Perché?

Perché per molti la semplice lettura non fa scattare la scintilla dell’azione. Cosa significa? Prima di compiere qualsiasi azione, il cervello valuta attentamente due componenti: il piacere e il dolore. In ogni situazione, la mente prende una decisione atta a massimizzare il piacere e minimizzare il dolore immediato.

La parola chiave qui è immediato: non è difficile capire che iniziare adesso a mettere in pratica le tecniche spiegate nell’ebook avrà un ritorno molto interessante nei mesi a venire, ma la mente questo non lo concepisce. Un piacere proiettato nel futuro conta veramente poco nel bilancio mentale.

Ed è qui spiegato il motivo del fallimento dei buoni propositi, che in cambio di un piccolo sacrificio iniziale assicurano un vantaggio a lungo termine molto maggiore. In queste situazioni, il dolore associato al sacrificio è maggiore del piacere associato al vantaggio futuro.

Il ragionamento funziona anche al contrario: un piccolo piacere immediato è più importante di un grande dolore futuro. Ti basti pensare a chi eccede con il cibo e soprattutto con i fast food, per poi ritrovarsi con gravi problemi di salute da lì a dieci anni.

Nel caso specifico, il dolore è rappresentato dalla barriera della timidezza che ti assale quando vuoi provarci con una bella donna. Il piacere, invece, è la sensazione che proveresti nel caso in cui riuscissi a conquistarla. Come vedi, in questo caso il piacere è ancora meno attuale: non solo è nel futuro, ma non è nemmeno certo!

Ed è qui che la tua mente comincia a giustificarsi, cercando di razionalizzare le insicurezze per farti credere che ci sia una ragione oggettiva a bloccarti:

  • Questa ragazza non è poi così bella, e sembra pure antipatica;
  • Mi sembrava che stesse parlando con un altro uomo, quindi sarà già fidanzata;
  • Oggi sono stanco, ci proverò domani;
  • Non ha ricambiato il mio sorriso, quindi non ho speranze;
  • Non ce la farei mai comunque;

Queste sono solo alcune delle finte ragioni più comuni che il tuo cervello si crea per giustificare il fallimento. Se ti rendi conto di averlo già fatto anche tu, allora è il caso di darsi una mossa! Nessuno nasce imparato, ricordatelo. ;-)

Se ti riconosci in questa situazione, allora l’articolo che segue fa per te.

Ti spiegherò come abbattere le barriere psicologiche che ti stanno sabotando senza che tu nemmeno te ne renda conto, e farti scattare la scintilla giusta. Credimi, la parte più difficile è iniziare: una volta presa una buona abitudine, il resto è tutto in discesa!

Io stesso me ne sono accorto più volte, un caso su tutti: dopo anni e anni sovrappeso ho cambiato regime alimentare, adesso vivo molto meglio e non rimpiango minimamente la vita che facevo di prima.

Trovare la motivazione necessaria

trovare la motivazione necessaria

Bene, abbiamo identificato il problema, adesso ci basta trovare la soluzione. La motivazione che ti occorre è quella che ti permette di invertire il bilancio, agendo sul piacere e sul dolore associato con l’iniziare a corteggiare una ragazza. Lascia stare il dolore: non perché non possa essere ridotto, ma perché farlo richiede uno sforzo notevole. Molto più semplice è aumentare il piacere, ed è quello che ti insegnerò nelle prossime righe.

Ottimo, e come si fa? Ti ho spiegato nel capitolo precedente che il grande problema delle buone intenzioni è che i vantaggi sono posticipati nel tempo, non sono attuali come i piccoli sacrifici che ti si pongono di fronte. Per trovare la motivazione dovrai agire su questo punto con una tecnica semplicissima: attualizzare i benefici.

Cosa significa? Devi far credere alla tua mente che i vantaggi siano certi e immediati. Fortunatamente si tratta di una tecnica molto immediata, non ci si mette che qualche secondo ad utilizzarla e la puoi usare tutte le volte che vuoi quando ti serve un po’ di carica in più.

Pronto? Via! Prima di tutto chiudi gli occhi e rilassati. Pensa a qualcosa che ti fa stare bene che sia completamente scollegato dalla seduzione, come riposare in spiaggia durante le ferie. Bene, con questa immagine mentale sei entrato nello stato d’animo adatto per iniziare l’esercizio vero e proprio.

Adesso tieni gli occhi chiusi, e immagina la situazione nella quale il tuo obiettivo di conquista è coronato dal successo: ricostruiscila come se fosse un film nella tua testa. Spendi tutto il tempo che vuoi nel ricreare la scena in maniera dettagliata, senza fermarti alla vista: coinvolgi tutti i tuoi cinque sensi nella ricostruzione mentale.

Ora, sempre tenendo gli occhi chiusi, focalizzati sulle sensazioni che proveresti in una situazione del genere. Quale sarebbe il tuo umore, i tuoi pensieri, le tue aspettative e i tuoi desideri realizzati. Pensa intensamente a come ti sentiresti se il tuo obiettivo si fosse appena realizzato.

Immedesimati in quella persona, il te stesso che ti sei immaginato, e pensa al passato e a come ti sentivi prima di questo tuo cambiamento: probabilmente richiamerai pensieri negativi, potrebbe scapparti un “all’epoca ancora non capivo niente”. Beh, questa è la situazione nella quale sei adesso!

Riapri pure gli occhi, l’esercizio è finito. Ti senti già pronto all’azione, ne sono più che sicuro! In pochi secondi sei riuscito a motivarti grazie a tre forze diverse:

  1. Hai attualizzato i benefici, li hai sperimentati nella situazione immaginaria, e grazie a questo la tua mente ora vede quelle stesse sensazioni come vicine e per questo molto più importanti. Nel bilancio fra piacere e dolore, il primo elemento è appena schizzato in alto;
  2. Ti sei reso conto che hai bisogno di un cambiamento, perché nella situazione immaginaria ti sei guardato indietro e hai visto in quale situazione sei ora. Questo è fortemente motivante per te e per il tuo cervello: gli hai fatto sperimentare una sensazione positiva e poi l’hai tolta bruscamente, quindi la mente è altamente focalizzata a ritrovare lo stato di benessere nel quale era immersa. La mente interpreterà tutto questo come una sfida da vincere assolutamente!
  3. Hai fatto affiorare un dolore latente, quello che ti infliggi da solo ogni giorno che posticipi il cambiamento. Il cervello ha un’enorme capacità di adattamento: non importa in quale situazione versi ora, per la tua mente quella è la situazione normale e neutrale (non è associato né piacere né dolore ad essa). Con questo esercizio di visualizzazione mentale hai permesso alla tua mente di rendersi conto di quanto lo stato attuale sia doloroso.

Questa semplice tecnica la puoi provare adesso per testarla, ma personalmente ho trovato un difetto che limita la sua efficacia: la motivazione trovata in questo modo è solo temporanea. Deve quindi essere utilizzata come un guizzo che ti dà qualcosa in più, non come una base solida per cambiare radicalmente ogni aspetto della tua vita.

In altre parole, usa l’attualizzazione dei benefici pochi secondi prima di iniziare a sedurre. Vista la facilità e velocità con la quale sei in grado di utilizzare la tecnica, potrai farlo anche direttamente al bar o in discoteca.

Ti bastano solo pochi secondi di concentrazione, e il gioco è fatto! Immediatamente la tua bilancia inizierà a pendere verso il piacere, e non avrai problemi a lanciarti all’avventura. E quando inizi a parlare, l’ostacolo peggiore è già stato superato.

Creare e mantenere una buona abitudine

creare e mantenere una buona abitudine

Benissimo, il primo approccio è andato! Immaginiamo di aver utilizzato la tecnica sopra citata per approcciare la prima donna: non importa che sia andata bene o male, l’importante è creare una routine che non limiti la tua azione a qualcosa di sporadico.

Soprattutto se hai terminato con un fallimento (cosa che può succedere, ma a questo punto hai già imparato che neanche il più grande seduttore del pianeta non può fare sempre centro), è il momento di far diventare il corteggiamento qualcosa di naturale.

In questo modo, entro breve non dovrai più ricorrere all’attualizzazione degli obiettivi per darti la spinta che ti serve. Approccerai le ragazze normalmente, senza quasi accorgertene, e migliorerai sempre di più.

Per creare una routine nel cervello ci vogliono soltanto 30 giorni: dopo questo periodo di tempo la mente considera un comportamento o una situazione normale, e non fa più fatica ad accettarlo e promuoverlo. In altre parole, se ti sforzi a sedurre delle belle donne per un mese, diventerà per te naturale (con tutti i benefici che ne conseguono).

Ecco qui tre tecniche che ti torneranno molto utili per raggiungere questo risultato:

  1. Rendilo un’abitudine costante. In matematica, una costante è una quantità che presenta un valore definito e non variabile: stabilisci in anticipo un giorno (o una sera) alla settimana che dedicherai sempre al corteggiamento, e poniti l’obiettivo di farlo sempre. Se utilizzi nuovamente il trucco dell’attualizzazione, sono sicuro che non ti sarà difficile;
  2. Crea sempre nuove alternative ed opportunità. Okay, abbiamo stabilito in quale giorno della settimana ci proverai con le donne, ma questo non significa che dovrai stare con le mani in mano per il resto del tempo. Stai sempre vigile, preparati a cogliere ogni occasione che ti si pone dinnanzi. In questo modo il tuo cervello capirà che la seduzione è importante, e sarà più predisposto a superare la paura associata a conoscere donne nuove;
  3. Spezzetta i tuoi obiettivi. Un grosso obiettivo monolitico non piace al cervello: troppo complicato da raggiungere. Il problema è che viene visto molto lontano ed astratto, andando così a diminuire il piacere associato ad esso. Motivati suddividendo il tuo obiettivo, ovvero sedurre una donna, in diversi obiettivi più piccoli e sequenziali: prima salutala, poi inizia una discussione interessante, poi bevete qualcosa e così via. Completare tutti i passi uno dietro l’altro ti darà una forte carica!

Conclusione

In questo articolo ti ho insegnato come fare il primo passo, come creare e come mantenere una buona abitudine: combinando le tecniche di questo articolo con quelle di Marco, sono sicuro che riuscirai nel tuo intento! Penso che le strategie, da sole, siano solo una parte del successo.

L’altra metà è data dall’atteggiamento mentale verso il problema, che è quello che alla fine ti spinge a fare o non fare qualcosa per risolverlo.

Con questo post ho voluto farti scoprire questa importantissima parte di qualsiasi percorso di crescita personale: può essere imparare a sedurre, certo, ma puoi applicare le strategie sopra esposte a qualsiasi ambito della tua vita.

Hai un altro problema irrisolto? Bene, adesso hai una chance in più di superarlo! :-)

Ok, adesso ho proprio finito. Se ti è piaciuto quello che ho scritto e vuoi imparare altre strategie che ti possano dare una mano nella tua vita, vieni a trovarmi sul mio blog: Mindcheats – Trucchi per sfruttare la mente. ;-)

Buona seduzione a tutti!

Stefano

Altre lingue?

  • Italiano
  • Español

Ti è piaciuto l'articolo?

  1. Dí che ti è piaciuto:

  2. Scarica il Report Gratuito e rimani aggiornato

    Report Gratuito: "Seduzione: i 37 errori più comuni"

    • Gli errori più comuni degli uomini nella conquista di una donna
    • Le cose da non fare MAI!
    • Gli errori generali di comportamento nella conquista
    • Gli errori al primo appuntamento
    • Come eliminare tutti gli errori nella seduzione e nella conquista di una donna
    • Cosa fare nella pratica per attrarre una donna e conquistarla
    Inserisci la tua
    e-mail e scarica
    Privacy Garantita al 100% - Niente SPAM

85 commenti

  1. Niko

    Una parola riguardo l’articolo: FANTASTICO!
    Trovo queste collaborazioni molto utili perchè permettono di affrontare un problema attraverso strade diverse! Inutile dirti che hai fatto di nuovo centro ;)

    Un abbraccio Niko

    • Marco – (alias Reborn)

      Penso che all’autore farà molto piacere :-)

    • Stefano

      Ciao Niko, ti ringrazio. :) Sono felice che il mio articolo ti sia piaciuto, e spero che ti sarà di qualche utilità pratica. Perche alla fine, un bell’articolo è tale solo quando porta dei vantaggi concreti!

  2. Mojoca

    Ciao Marco

    Non riesco a combinare emozioni positive e negative.
    Ho come paura di trasmettere ad una donna emozioni negative per paura del suo allontanamento.
    E’ proprio necessario dare emozioni negative ad una donna per sedurla?
    Se si, solo nella fase di attrazione o nel rapport e nella chiusura, relazione …
    Puoi spiegarmi nella pratica come applicare la tecnica dei segnali misti non solo in poco tempo (come in Attrazione Immediata) ma anche in giorni, settimane …

    Grazie

    Ciao

    • Marco – (alias Reborn)

      No non è necessario e non sono “emozioni negative” dai, si fa per flirtare, comunque non devi usarla per forza

  3. Luca

    figata figata figata! gia al primo passo, immaginandomi di essere al mare sdraiato sulla sdraia, sonnecchiando e sentendo il rumore del vento e dei bambini giocare e a far casino in lontananza mi stavo rilassando a manetta (quasi addormentando!).. una parola: IPNOTICO :D

    • Stefano

      Luca, questo è il potere della visualizzazione mentale! Non è difficile richiamare una qualsiasi emozione o stato d’animo facendo leva sull’immaginazione. Se la cosa ti interessa, puoi provare la stessa tecnica immaginando qualcosa di diverso (a tua scelta): noterai che, la maggior parte delle volte, proverai una sensazione nuova.

  4. raffo

    Marco! Colgo l’occasione per salutarti che dopodomani dovrò operarmi agli occhi…
    sai giorni fa ero angosciato da questa situazione…
    poi ho pensato a te e al blog..
    e mi sono sentito meglio…
    ora al max penso solo a questo: Spero che all’ospedale ci sia qualche infermiera carina che mi assisiti..se c’è… ci provo a bestia…;P
    Ciao
    Raffaele

  5. Mauro

    Non riesco a capire qual’è il limite tra mentalità d’abbondanza e codardia! Se c’è una ragazza che mi piace abbastanza e le amiche mi dicono che si sente già con un’altro e sakutandola scopro che non mi caga di striscio, cosa bidogna fare, lasciar perdere tanto ce ne saranno altre, o provarci? e fino a che punto continuare a provarci???? grazie

    • Marco – (alias Reborn)

      La virtù sta nel mezzo

  6. edoardo

    ciao marco, ciao stefano.. sono un ragazzo di appena 19 anni, vi spiego il mio problema.. pur non essendo un brutto ragazzo ( diciamo che sono un tipo) in vita mia non ho ancora trovato il successo con le ragazze-donne. ho avuto solo una storia importante che mi è piombata adosso quasi per caso.. poi si, sono piaciuto ad alcune ragazze ma spesso loro non m’interessavo ( perché non molto appetibili).. tutte le ragazze che invece mi sono piaciute non sono mai riuscito a conquistarle. come posso fare per risolvere questa situazione? mi sento un tale sfigato! spero in una vostra esaudiente risposta!

  7. edoardo

    ciao marco, ciao stefano.. sono un ragazzo di appena 19 anni, vi spiego il mio problema.. pur non essendo un brutto ragazzo ( diciamo che sono un tipo) in vita mia non ho ancora trovato il successo con le ragazze-donne. ho avuto solo una storia importante che mi è piombata adosso quasi per caso.. poi si, sono piaciuto ad alcune ragazze ma spesso loro non m’interessavo ( perché non molto appetibili).. tutte le ragazze che invece mi sono piaciute non sono mai riuscito a conquistarle. come posso fare per risolvere questa situazione? mi sento un tale sfigato! spero in una vostra esaudiente risposta! ciao marco!

    • Marco – (alias Reborn)

      C’è tutto un sito per questo, è un domandone!!

  8. Niko

    Ho provato la tecnica con successo ma secondo me si può fare meglio

    1) Visualizzare la situazione in cui l’obiettivo viene raggiunto, ma non quello finale ma quello INTERMEDIO IMMEDIATO ovvero ad esempio, tu che parli con quella ragazza con cui ci vuoi provare e non tu che hai raggiunto ogni obiettivo in fatto di donne ( ma forse è stato dato per scontato)

    2) Io mi sono concentrato sul piacere nella prima situazione e sul dolore nella seconda situazione (ma forse anche questo è scontato) in modo tale da convincere la tua mente ancora di più

    A proposito, sul blog di Romagnoli è uscito qualcosa che potrebbe interessare a riguardo ;)
    Dimmi cosa ne pensi del mio feedback

    Un abbraccio

    • Stefano

      Ciao Niko e grazie per aver condiviso il tuo metodo! Se quello che hai appena descritto funziona meglio per te, allora è senza dubbio il metodo giusto. Le persone hanno un modo di ragionare diverso, e possono rispondere diversamente a stimoli uguali: io ho proposto una tecnica semplice che funziona in tutti i casi, se poi la si vuole personalizzare un po’ ben venga. :)

      Ho scritto di utilizzare la visualizzazione per immaginare il successo, perché parlare con le ragazze è appunto un obiettivo intermedio. Per quanto visto più raggiungibile, se lo usi rischi di sottostimare le tue possibilità: una volta raggiunto, non cerchi di ottenere di più perché sei già arrivato allo scopo che ti eri prefisso. Naturalmente, come detto sopra, questo non è valido in tutti i casi: succede spesso, e per questo ti consiglio di fare attenzione. Ma ripeto, finché funziona bene della tecnica “base” non c’è motivo di cambiarlo.

  9. Robbins

    Caro Marco io applico i principi spiegati dall’autore soprattutto quando sono in palestra.
    E’ molto semplice: nei momenti in cui vorrei mollare i pesi e andare a casa per la stanchezza penso sempre ai benefici che ci saranno nelle settimane e nei mesi a venire anziché allo sforzo immediato di sollevare i carichi.
    Mi viene da ridere da solo quando mi alleno! :D

    • Stefano

      Bene, questo è un’ottimo esempio pratico che dimostra come la visualizzazione sia utile in tutti i campi. ;)

  10. Runner 5x

    Marco,nonostante l’articolo sia molto interessante ,ti devo far analizzare la mia situazione.Ho 36 anni .sono separato da poco,;reduce da questa esperienza ho deciso di “restaurare” la mia vita.Nel progetto di restauro era compresa una vacanza che ho fatto.Nel corso di quel viaggio ho conosciuto una ragazza(stupenda!!)….inutile dirti che ho avuto una sbandata colossale!!!Comunque non ho concluso nulla e ,al ritorno non sono più riuscito a contattarla in quanto ho solo il suo contatto facebook ;ho deciso di passare oltre, anke grazie ai tuoi articoli,ho deciso di essere luomo ke VOGLIO essere, ci sto provando con tutte le donne che posso…con scarso successo!!La mia domanda è la mia linea di comportamento è giusta?Il ricordo di quella ragazza può determinare il mio insuccesso?Grazie della tua attenzione.

    • Marco – (alias Reborn)

      Ciao Runner, bravo, continua a impegnarti, ci vuole tempo non preoccuparti, tempo e impegno

  11. Simon

    Ciao reborn, grazie per i tuoi super articoli. Piccola parentesi per analizzare una situazione sfigata di questo mese. donna 1: appuntamento al cinema (non era la prima volta) tutto lei mi dice che vuol venire in ferie con me poi dopo 4 giorni sparisce e non si rende piu’ disponibile. Io dopo il terzo tentavito di contattarla (2chiamate e 1sms) mollo e non mi faccio piu’ sentire da oramai10 gg. Sono convinto di aver fatto la cosa giusta.
    donna 2. La rivedo al lavoro da me dopo tanto tempo la saluto ma non mi trattengo con lei ma con l’amica, lei la stessa notte mi contatta mi da il suo numero e mi dice che e’ libera dopo le 8 ogni giorno. La chiamo e non nrisponde non mando sms in questo caso ( di solito evito)
    sto cercando di analizzare la cosa da tutti i punti di vista ma non trovo soluzioni. (non c’e’ nessun coinvoglimento emotivo e non sono le uniche che frequento ma loro mi danno noie)

    • Marco – (alias Reborn)

      Ci possono essere mille motivi, riscrivile, se non va non va

  12. massi

    Davvero complimenti per l’articolo: motivante, e strutturato molto bene!!!!
    Reborn ma che ti succede ti fai fregare? :D ovviamente scherzo.
    Voglio rinnovare i complimenti a Stefano e mi sono accorto che questo metodo l’ho usato inconsapevolmente parecchie volte nella mia grande passione che è la batteria, ed anche sui problemi di matematica e fisica a scuola.
    Ora ho capito perchè ero un genio in queste materie!!!! :D
    Un grandissimo saluto a tutti e due!!!! ;)

    • Stefano

      Grazie Massi. :) Sì alcune persone arrivano ad utilizzare il metodo in maniera intuitiva, senza nessun tipo di training dietro. Ma adesso che conosci la struttura e l’efficacia della visualizzazione mentale e soci, sono sicuro che la utilizzerai più spesso e più efficacemente. Funziona un po’ come l’effetto Placebo.

  13. AndreaRed

    Ciao Reb, nell’articolo precedente dici che dobbiamo toccare una donna senza dare troppa attenzione, cioè con un certo distacco…Come possiamo intraprendere le nostre azioni quotidiane con un certo distacco, senza cadere nell’ansia? La meditazione può essere un rimedio efficace per darci questo distacco emotivo?

    • Marco – (alias Reborn)

  14. Luca@9

    ciao! bellissimo articolo davvero!
    ho però ancora un piccolo dubbio: esempio, conosco una ragazza tramite amici e decido di provarci subito. Instauro una buona conversazione,facendola ridere. Non è che magari, usando frasi del tipo “scappiamo insieme?”, inizia a starmi alla larga? perchè dubito che tutte le ragazze sorridano ad una frase così. Personalmente io la userei perchè mi diverte ma deve piacere anche a loro però!

    • Marco – (alias Reborn)

      Dipende dalla situazione, da lei, da un sacco di cose

    • Stefano

      Ciao Luca e grazie. :)

      Mi permetto di espandere un po’ quello che ha detto Marco. Tendenzialmente se vuoi dare sensazioni positive ad una ragazza devi usare verbi positivi. Il verbo “scappare” ha spesso una carica emotiva negativa: si scappa da qualcosa perché non la si vuole, implica ansia e paura. Per questo è meglio usare verbi più positivi come correre o viaggiare.

      Fermo restando che, come ha spiegato Marco, dipende tutto dalla situazione: questo è un consiglio di massima che va poi adattato di volta in volta. ;)

  15. RED

    ALLE DONNE PIACCIONO GLI UOMINI BANALI ?

    Ciao Marco, osservando le interazioni delle donne e anche coppie già formate, sto incominciando a pensare che alle donne piacciono gli uomini banali. E’ giusto o sto sbagliando qualcosa ?

    • Marco – (alias Reborn)

      Se ne trovassero uno non banale sceglierebbero quello però

      • RED

        Io posso dirti di un mio amico che è brillante, piacevole di compagnia, sempre in movimento e che faceva pure un sacco di sport che è stato lasciato per un sempliciotto che sembra la personificazione dello sfigato medio italiano.

        Comunque anche io non mi considero una persona banale, sono colto e pieno di interessi (con energia maschile, almeno a me sembra) ma vengo sistematicamente rifiutato dalle ragazze (per sistematicamente non intendo che su 10 otto di dico di no) intendo ricevere sempre sempre: “NO, NO, NO !”

        Dove sto sbagliando ? Se sto sbagliando ? E come faccio a comunicare la mia (presumo bella) personalità alle ragazze ? Mi sto un pò demoralizzando…………………

        • Marco – (alias Reborn)

          Qualche fondamentale, ricordi il coaching numero 1?

  16. don Giorgione

    Stima :)

  17. Paolo

    reborn volevo sapere una cosa,io sono molto attratto da ragazze prevalentemente beta…..ciò che cosa comporta nella seduzione?

    a me piacciono le ragazze molto fanciullesche,brave brave…buone buone….
    Generalmente è meglio avere un atteggiamento cmq tendente al beta?

    perchè in maniera inconscia quando noi ci rapportiamo con gli altri cerchiamo di “sintonizzarci” con chi ha di fronte…che so…se parlo con una persona allegra mi viene di essere allegro..quando c’è una persona seriosa trovo difficoltà ad essere allegro

    • Marco – (alias Reborn)

      Ma che dici? Stai parlando di concetti maschili sulle donne? E’ tutt’altra cosa, lascia stare e non farti ste seghe mentali

      • Paolo

        vabbè però una ragazza dall’atteggiamento bimbesco,dolce dolce e cauto mi viene spontaneo essere più beta che alpha

        • Marco – (alias Reborn)

          Quello ci sta, ma non il discorso sulle ragazze betal lì è un altro paio di maniche

  18. edoardo

    ciao reborn,mi è capitato di dover consolare una tizia(che chiameremo alfa) dopo una delusione insieme ad un’altra(beta).dopo qualche ora di piagnistei ho deciso di andarmene,vedendo che non si riusciva a tirarla su.agli occhi di beta, ho perso punti in seduzione facendo l’insensibile e andandomene via?

    • Marco – (alias Reborn)
  19. Omar

    MI SPIACE COMMENTO CONTRARIO AL REGOLAMENTO DAGLI UNA LETTA GRAZIE

  20. Fabio

    Ciao Reb dopo aver finito l’ebook Come vincere la timidezza in 30 giorni ora sto continuando con l’altro, Sicuro di te in 60 giorni e devo dire che il primo non mi ha preso molto,ci sono buone tecniche ma le seguivo con riluttanza credo perchè era il secondo che mi interessava davvero ed è oro colato. Io in realtà puntavo subito a questo però vedendo l’offerta di prenderli entrambi a minor costo ho voluto provare. Ti chiedo, dopo aver finito anche questo ebook quale tra Attrazione Immediata e Conoscere nuove donne mi consigli? Poi una mia curiosità…tu dici che prima viene l’approccio e dopo l’attrazione,io mi sono sempre mosso prima col creare attrazione attraverso sguardi e poi, ricambiata l’attenzione,col tentare un approccio..penso sia sbagliato.Però mi sento come se disturbassi nell’approcciare una che non ti guarda con curiosità o non ti guarda affatto..mi indichi un articolo che hai scritto che possa illuminarmi ?

  21. Claudio

    Ciao Reb, di recente ho conosciuto su facebook una ragazza della mia città. Seguendo le tue istruzioni :-) l’ho invitata per un caffé ed ha accettato. Ci siamo visti e abbiamo chiacchierato del più e del meno, senza pretese “seduttive”. La sera le ho inviato un sms dicendole che la trovavo interessante e lei mi ha risposto “sei un bel tipo”. Considera che esce da una lunga relazione, al momento pare non interessata alla… compagnia maschile e ci siamo visti solo per fare conoscenza diretta, non per secondi fini. Tuttavia mi sta nascendo una certa curiosità, sai cosa intendo no? :-) Come ti comporteresti se fossi me? Siccome la ritengo una persona molto piacevole non vorrei perderla provandoci male…

    • Marco – (alias Reborn)

      Non hai bisogno di consigli particolari, vai e colpisci

  22. AndreaRed

    Ciao Reb, mi capita spesso che dopo l’approccio mi blocco non sapendo cosa dire, nono stante abbia fatto più e più volte gli esercizi degli e-book..Si tratta di un’abitudine che devo prendere o mi consigli di rifare l’esercizio su cosa dire dopo l’approccio?

    • Marco – (alias Reborn)

      Fai ancora gli esercizi e inoltre liberati dal pensiero che devi per forza dire qualche cosa di furbo

  23. Giorgio

    ciao Marco, mi serve un consiglio… qualche sera fa ho conosciuto una ragazza tramite un approccio a caldo, lei fin da subito ha iniziato a mostrare interesse: mi teneva la mano, mi abbracciava, tendeva a starmi vicino, abbiamo ballato insieme e a fine serata, sul bus, si è addormentata di fianco a me. Analizzando a posteriori la situazione credo di aver sbagliato a non averla baciata (lo ammetto non ne ho avuto il coraggio, ho avuto paura di rovinare tutto, ma ce la metterò tutta x migliorare), mi sono limitato a prendere il suo contatto di fb, hai qualche consiglio da darmi su cosa dirle in particolare quando la chiamerò in chat? e soprattutto devo cominciare a fare rapport? grazie in anticipo per la risposta

    • Marco – (alias Reborn)

      Certo, per prima cosa richiama le emozioni che hai creato e poi chiedile il numero, rapport lo fai al telefono

      • Giorgio

        puoi spiegarmi cosa vuol dire richiamare le emozioni che ho creato, cioè come farlo scrivendole? grazie

        • Marco – (alias Reborn)

          Facendo qualche battura o scherzando nello stesso modo cin cui avevi scherzato.

  24. Andrea

    Ciao Marco,
    sono un ragazzo di 19 anni e ho conosciuto tempo fa una ragazza, ci siamo frequentati per un po’ ed è stato subito amore. Dopo 8 mesi insieme si fa risentire il suo più grande ex che ha avuto e puff, mi ha lasciato. Dopo un mesetto ha iniziato a riscrivermi e a raccontarmi che con l’ex non stava più bene e si era pentita; io innamoratissimo, l’ho perdonata e poco tempo dopo (vigilia di natale) le ho fatto una piccola sorpresa e ci siamo riavvicinati molto.
    Il problema è che comunque mi son sentito tradito per quello che aveva fatto e non le ho mai chiesto di fidanzarci. Per 6 mesi è andata bene, almeno per me, per lei forse meno, ma non me ne accorgevo. Allora si fece sentire ogni giorno di meno, fino a farsi sentire per nulla. Magari lei mi inviava messaggi per dirmi che voleva qualcosa di più da me, ma purtroppo non me ne accorgevo; io ora mi ritrovo con il cuore spezzato perchè ho capito solo ora i miei sbagli.
    Ora ogni volta che le scrivo (1 volta al mese) è sempre pronta ad attaccar briga, me ne dice di tutti i colori. ora frequenta un altro ragazzo, ma non stanno insieme.
    Io vorrei riconquistarla anche se continua a dirmi che è inutile che lei mi risponda ai messaggi perchè pensa sia inutile, perderebbe tempo con me.
    Marco, che devo fare per riaverla?? Non voglio perderla..
    Grazie in anticipo

  25. Giovanni

    Ciao Marco, un mio amico ha dei problemi e vorrei che gli dicessi cosa fare…. l’anno scorso a scuola a conosciuto una ragazza ma aveva vergogna di parlarci dal vivo e alla fine quando ci ha provato a fatto una figura di merda perchèà lei era con le sue amiche e lui solo con un compagno e ogni volta che cercava di separala dal gruppo lei rifiutava gentilmente e arrivata a casa lo cancellò da fb.Ora l’ha rivista a scuola e ha riprovato a mandargli una richiesta di amicizia( quelle precedenti erano state tutte rifiutate)e lei ha accettato . come deve comportarsi ora?????

    • Marco – (alias Reborn)

      Ricreare il rapporto prima di provarci

      • Giovanni

        Si va bene che deve ricreare il rapporto prima di provarci ma in che modo???

        • Marco – (alias Reborn)

          Non avere secondi fini, vai da lei con l’intendo di ricreare in rapport normale

  26. djalin

    ciao!i ho un problema che non riesco a risolverlo,con la mia ragazza,lei e lontana,a volte ci vediamo a volte no nel senso abitiamo lontani,pero io la amo e anche lei ama me!! ci conosciamo da 2 anni,e da poco che siamo entrati in una relazione piu stretta fino adesso eravamo solo amici o qualcosa piu di amici pero no fidanzati.ora lei mi dice che mi ama mi vuole vuole passare con me l’anno nuovo,vuole aver e una storia seria con me e addirittura vivere con me avere una vita insieme!! ma io non so per quale motivo,ho paura che mi prenda in giro,e non capisco perche?sono innamorato lo so e la ragazza che ho sempre voluto e forse ho paura di perderla,anche sapendo che no e cosi.non e successo mai niente mai niente di brutto tra di noi,pero ho terrore che mi prenda in giro,e vorrei eliminare questo terrore ma no so come:( aiutatemi grazie!!:)

    • Marco – (alias Reborn)

      Ciao, forse se ne andrà col tempo, altrimenti , se continua ed è forte, rivolgiti ad uno psicologo, cosa che io non sono

  27. maurizio

    ciao ragazzi mi chiamo maurizzio e ho 21 anni:
    l’orecchino puo influire sul giudizio su di te di una donna? ciao

    • Marco – (alias Reborn)

      Per alcune donne, sì.

  28. Slim

    Marco, secondo te fa piacere ad un ragazza, anche se si scrive su facebook in una foto sei bellissima?O magari si sbaglia perchè lei si crede troppo importante dopo?

    • Marco – (alias Reborn)

      E’ sbagliato

  29. giuseppe

    CIAO! ho chiesto se cambia qualcusa sel’uomo ha l’orecchino e tu marco hai detto per alcune donne, si! per che donne cambia qualcosa? oppure sono soltanto gusti personali?

    • Marco – (alias Reborn)

      Sono un po’ gusti personali, un po’ diciamo… più le donne sono upper class meno l’orecchino piace,a comunque sono piccolezze

  30. Luca

    Ciao Marco, è davvero ottimo questo articolo, il succo del discorso alla fine vuole portarci all’estrema sicurezza con noi stessi nel periodo di seduzione nei confronti della ragazza da noi tanto desiderata. C’è una casistica però, che mi viene difficile da risolvere pure con questo articolo, ti scrivo quindi via commento, nella speranza di raccogliere una tua idea risolutiva.
    C’è una ragazza, che conosco solo di vista, ed’è molto molto bella, non a caso sono davvero tanti i “seduttori”. L’unico contatto che ho di lei è una semplice amicizia su facebook, nulla di più, e la posso vedere solo ogni tanto in discoteca (tra l’altro non della mia città).
    Lei ha un gruppo di amicizie tutto suo, e sono anche molto uniti. Alcuni membri di questo gruppo, percepisco che non mi stimino molto, forse per il mio atteggiamento altezzoso in certi momenti (totalmente involontario), ho pure avuto il mezzo dubbio che una sua amica mi abbia bloccato su facebook, non sapendo e potendo immaginare il motivo, in quanto non conosco nemmeno questa sua amica, e l’unica cosa…qualche mi piace ai suoi stati su facebook, ma cmq…poco importa.
    Con questa ragazza, quella che mi piace, essendo di altre amicizie, di altra città (vicinissima alla mia), e potendola vedere solo ogni tanto in discoteca, non so proprio come posso agganciare un rapporto pre-seduzione con lei.
    Non voglio fare il classico tamarro che con qualche atteggiamento da pornodivo mi avvicino a lei e l’abbordo, toccandole il culo facendole battutine sulla sua bellezza (non chè l’italiano medio).
    Ma appunto…vorrei sapere come fare, ed’è qui che chiudo ed attendo una tua risposta.
    grazie, luca.

    • Marco – (alias Reborn)

      Puoi riassumere?

Scrivi un commento

I commenti devono essere:

  • educati e costruttivi
  • senza abbreviazioni da SMS
  • leggibili e non troppo lunghi
  • singoli: non puoi scrivere più di un commento per volta

Non puoi inserire:

  • pubblicità
  • riferimenti a persone minorenni (tu o altri)
  • istigazioni a comportamenti contrari alla legge
  • copia-incolla da altri siti
  • dati personali tuoi o altrui
  • riferimenti ad altre entità nel campo della seduzione

I commenti devono essere approvati e quelli che non seguono il regolamento possono essere editati o eliminati. Leggi il regolamento completo. Tutti i campi sono obbligatori.

I campi contrassegnati da un asterisco (*) sono obbligatori.

 CARATTERI ANCORA DISPONIBILI