Perché reintrodurre il servizio militare obbligatorio (o servizio civile) salverebbe il nostro paese

Sì, hai letto bene, parliamo di introdurre nuovamente il servizio militare obbligatorio!

Io dico: sarebbe la salvezza per il nostro paese.

Sono impazzito? No, e ti dico di più, sono sicuro di convincerti di questo fatto grazie a questo breve articolo.

XXX – Attenzione, è un argomento molto delicato, se vuoi leggere ti chiedo di leggere fino in fondo, perché in fondo spiego alcune cose importanti per capire bene tutta la questione.

Servizio Militare

Come si diventa uomini

Ci sono molti fattori che, psicologicamente, portano un ragazzo a diventare uomo, veramente molti.

Uno di questi, uno dei più importanti di questi fattori, è l’allontanamento da casa.

Per un certo numero di anni il ragazzo non è responsabile della propria sopravvivenza, mamma e papà pensano a tutto, a dargli da mangiare, a offrirgli un tetto sotto cui stare, a dargli protezione.

L’allontanemento da casa assume quindi un significato molto profondo, è il cordone ombelicale che finalmente viene tagliato, il ragazzo deve pensare a se stesso, non ci sono più mammina e papino a proteggerlo.

Il rituale

In molte culture tribali ci sono (o c’erano) dei rituali che segnano la trasformazione da ragazzo a uomo. Attraverso questo rituale tutta la tribù, che prima trattava il ragazzo da ragazzo, ora lo tratta come uomo, con tutti i pro e i contro del caso, e lui è costretto ad adattarsi.

Non ci sono scuse, o fai l’uomo o finisci male.

In alcune di queste culture il rituale comporta (o comportava) qualcosa di molto duro, certe volte fisicamente doloroso, e comunque non psicologicamente facile.

Ma non solo le culture tribali hanno i loro rituali! Hai mai visto il film 300? Quello sugli spartani?

Ok, era super-esagerato ma non ci sono dubbi che il popolo spartano mandasse via i propri figli a forgiarsi come militari fin da piccoli e, cosa curiosa, non erano le classi più povere a combattere, come nella nostra cultura, ma i figli delle classi più ricche, gli unici ad avere quel privilegio. Leggi bene: privilegio.

Quindi: in moltissime culture troviamo un rituale che trasformava i ragazzi in uomini.

Domanda: perché noi non lo abbiamo?

Il servizio militare obbligatorio

Noi in realtà lo avevamo un rituale che trasformava i ragazzi in uomini: il servizio militare obbligatorio.

Veniva fatto alla fine della scuola superiore, e per un anno eri spedito spesso distante da casa. Imparavi un sacco di cose, prima fra tutte a tirare fuori le palle e accrescere la fiducia in te stesso.

C’è chi dice che imparavi a usare le armi, io dico che imparavi cose molto più importanti, imparavi che:

  • Dovevi essere responsabile di te stesso, non c’erano mammina e papino a proteggerti
  • Dovevi essere responsabile degli altri: se hai una granata disinnescata in mano non puoi fare cazzate
  • Dovevi gestire le persone stronze, e dovevi imparare a difenderti (non giustifico il nonnismo, che è una cosa abominevole se portato a forti livelli, ma nella vita ti capiterà sempre di trovare persone che vogliono “metterti sotto”, meglio che impari subito come gestirle)
  • Dovevi mantenere l’ordine
  • Dovevi essere preciso su certe cose: la precisione è utile
  • Dovevi essere forte: certe volte ti potevi sentire solo, triste, preso in giro, e  l’unica cosa che potevi fare era tenere duro e reagire

Tutte queste cose ti formavano come uomo, magari non diventavi un vero uomo dalla mattina alla sera, ma il seme della pianta della sicurezza, della forza, dell’energia maschile, era piantato.

Prendi un 18enne di oggi

Prendiamo due ragazzi di oggi, 18enni.

Il ragazzo A non fa il servizio militare, come non lo fa nessuno.

Il ragazzo B invece lo fa.

Ora dimmi, prendi un certo tipo di 18enne di oggi e mettilo in caserma per un anno, cosa succede?

Te lo dico io cosa succede: piange. La smette di fare il figo perché ha l’iphone da 500 euro, la smette di fare lo sbruffone in mezzo a un branco di ragazzetti ubriachi, e piange.

Certo, piange a dirotto, ma poi… tira fuori gli attributi!

Ora ti chiedo, dopo un anno:

  • chi dei due è il più sicuro di sé?
  • chi dei due ha imparato ad arrangiarsi?
  • chi dei due sa difendersi dai più forti?
  • chi dei due è più Uomo?

Bene, e le conseguenze per la nostra società? Creare Uomini!

Pensi sia un caso che la generazione che ora ha tra gli 80 e i 50 anni abbia rimesso in piedi l’Italia mentre quella che ora ha tra i 15 e i 30 anni la sa solo distruggere?

Ti dico una cosa: io sono spaventato a morte, sul serio.

Ho paura di cosa potrà accadere quando certi ragazzetti diventeranno grandi e dovranno avere delle responsabilità, dall’allevare figli all’essere in posizioni che contano. Ho i brividi.

Sto generalizzando? Di brutto! Certo! Ovviamente molti ragazzi di oggi diventeranno veri uomini (soprattutto quelli che leggono SeduzioneAttrazione.com 🙂 ),

Non è un attacco contro le generazioni più giovani, ci mancherebbe, il punto è che semplicemente il servizio militare obbligatorio avrebbe aumentato a dismisura la percentuale di veri uomini.

Alternative al servizio militare

Capito che il servizio militare è importante, bisogna anche fare i conti con alcune dinamiche dei nostri giorni, che sono:

  • Lo stato ha pochi soldi e non si può permettere di mantenere ragazzi per così tanto tempo a non servire lo stato (perché in effetti impari a fare la guerra, ma non vedo guerre che ci minacciano e spero di non vederle per molto tempo)
  • Ormai ci si laurea sempre più tardi, se inserisci anche un anno fuori casa è finita
  • Non è detto che la componente prettamente militare porti cose positive

Non ti preoccupare, ho già la soluzione: servizio di 2 mesi appena finito l’esame di quinta superiore, così ritornano giusti giusti per l’università.

E ti dico di più…

  • Lo stato non ha soldi?

Invece di fargli fare i militari gli facciamo fare lavori socialmente utili, magari servizio ai poveri, agli anziani, o anche quelle mansioni più semplici all’interno delle forze dell’ordine.

Parlando con un poliziotto mi diceva che da loro manca organico, ci sono persone che potrebbero essere sulle strade, o fare indagini, che sono relegate a lavori d’ufficio, o a schiacciare bottoni. Ecco, mettiamo i nostri giovani a fare queste cose, così i veri agenti possono andare sulle strade, abbassiamo pure il crimine e aumentiamo la sicurezza!

Attenzione però: qualunque lavoro mandi un giovane a fare lo dovrà fare lontano da casa e soprattutto con con la stessa discipilina ferrea della caserma.

  • Ormai ci si laurea sempre più tardi?

Già risposto: servizio di due mesi che inizia appena finito l’esame di maturità

  • Non ci piace la componente militare?

Ok, parliamone, li puoi mandare a fare qualunque mansione, ad esempio quelle che ora fanno solo gruppi di volontari, magari li mandi a fare assistenza agli anziani, dopotutto li devono solo ringraziare per aver ricostruito il nostro paese dopo le guerre!!!

Succederà mai?

Reintrodurranno mai il servizio militare?

Magari qualcuno ai piani alti capisse queste cose! Progettando il tutto nel modo giusto:

  • Non spenderemmo un centesimo in più di quello che spendiamo ora
  • Avremmo braccia giovani e forti per lavori che nessuno vuole fare
  • E soprattutto: creeremmo una società di uomini con le palle!!!

Cosa puoi fare tu per creare una società del genere?

Una cosa semplicissima: clicca mi piace qui sotto e condividi l’articolo con i tuoi amici, chissà che non diventi virale e qualcuno ai piani alti ci faccia un pensierino.

L’articolo non è finito, ci sono alcune precisazioni che vanno fatte, leggi il seguito cliccando qui.

Marco

P.S. Anche le donne sono le benvenute in questo nuovo tipo di servizio militare, non sono maschilista :-).