Revolutionary Road: un film sul senso della vita e sulla differenza tra semplice seduttore e vero uomo

Più di un anno fa due amici mi portarono a vedere un film al cinema. Fidandomi del loro giudizio non chiesi nemmeno di che film si trattava.

Arrivato davanti al cinema vedo la locandina: “Revolutionary Road“, il film di cui i media parlavano come il grande ritorno delle coppia di Titanic, Leonardo di Caprio e Kate Winslet.

Detta così il film sembrava una cazzata per fare incassi… lo dico ai miei amici ma loro spingono per vederlo.

Sorpresa sopresa, alla faccia dei miei giudizi affrettati, il film si rivela uno dei più bei film che io abbiamo mai visto.

Di cosa parla il film?

Il film parla di una famiglia americana degli anni ’60 (’50?) in cui Di Caprio è padre e capofamiglia e la Winslet madre e casalinga.

Il nocciolo della storia è il senso di vuoto che entrambi provano, non sono soddisfatti delle loro vite, sentono che le loro esistenze mancano di un significato profondo.

Allora decidono di andare a vivere a Parigi, e decidono che, una volta arrivati, lei avrebbe lavorato e il lui si sarebbe preso del tempo per lui, del tempo per capire la sua vera vocazione, del tempo per capire cosa fare della propria vita.

Due avvenimenti però arrivano a rovinare i piani: lei rimane incinta e a lui viene offerto un nuovo posto di lavoro, sempre nella ditta dove lavora ma con paga più alta.

Lei vuole comunque partire, ma lui alla fine decide per tutti: il viaggio è saltato.

Da qui inizia la parte drammatica del film che non vi svelo per non rovinarvi la visione.

Cosa insegna questo film?

Questo film insegna che un uomo, prima di essere un seduttore, deve essere un Uomo con la U maiuscola.

Insegna che se un uomo non è soddisfatto della propria vita, una donna lo sente, soprattutto la sua donna.

Per questo motivo la Winslet durante tutto il film spinge Di Caprio a capire cosa veramente gli piace, lo sprona a costruirsi la vita secondo ciò che prova, ciò che sente, perché l’insoddisfazione di lui diventa anche quella di lei.

Da segnalare due frasi della Winslet rivolte a Di Caprio che sono:

  • “Ma guardati, guardati e dimmi come con qualunque sforzo di immaginazione tu possa definirti un uomo?!?!?”
  • “Tu sei solo un ragazzo che mi ha fatto ridere una volta a una festa [leggi: seduttore] e adesso la tua vista mi repelle”

Nel film c’è anche un matto che in realtà riesce a vedere le cose come stanno. Capisce la loro insoddisfazione e quando scopre che Di Caprio ha fatto saltare il viaggio si rivolge alla Winslet e dice:

  • “Deve rendergli la vita una vero calvario se fare bambini è il solo modo di dimostrare che ha un paio di coglioni”

Fenomenale :-), per il Trailer clicca qui.

Reborn

Marco
– – –