Rimorchiare VS Divertirsi: una semplice gestione del proprio dialogo interno

Continuiamo la nostra serie di post del Gruppo Premium che trattano diverse modalità di gestione del proprio dialogo interno.

Come abbiamo già detto, il fattore più importante e al contempo più sottovalutato nella seduzione è il tuo dialogo interno, cioè la vocina che hai nella testa che se è troppa compromette la seduzione.

La domanda di oggi è quindi: a cosa pensi prima di uscire? A cosa pensi mentre sei fuori? Qual è il tuo obiettivo?

Io prima di iniziare il mio percorso di miglioramento seduttivo non uscivo mai di casa con l’intento di rimorchiare. Per me le possibilità di conoscere qualche ragazza e sedurla erano pari alle possibilità che il mondo diventasse di colpo di cioccolato 🙂 : zero.

Così, anche se non lo sapevo, anche se non ero consapevole dei miei obiettivi, avevo solo in mente di divertirmi quando uscivo con gli amici.

divertirsi con amici

Ovviamente stiamo parlando di uscire di sera , di solito nei week end, e nel post parleremo proprio di questo perché è la condizione più comune ma i concetti vanno benissimo per qualsiasi situazione.

Quando poi ho iniziato a migliorare nella seduzione la possibilità di rimorchiare si è concretizzata, e così i miei obiettivi dell’uscire si sono trasformati: sono passati da “mi voglio divertire con gli amici” a “voglio rimorchiare” o peggio ancora “devo rimorchiare“.

Questo, ed è il nocciolo del discorso, non era un semplice obiettivo ma una necessità. Mi sentivo sfigato se non rimorchiavo e figo se ce la facevo.

In altri termini, basavo le mie sensazioni su una fonte esterna a me, e ancora peggio, basavo la mia autostima su eventi esterni.

Questo non è solo pericoloso ma anche stupido, perché le variabili che concorrono al rimorchiare sono moltissime, e molte delle quali indipendenti dalla propria volontà.

Così, invece di uscire di sera e divertirmi, avevo questo pensiero che mi ronzava costantemente in testa che, sebbene non me ne rendessi conto, influenzava tutto il mio agire.

Ero sempre alla ricerca di obiettivi (leggi: donne 🙂 ) da approcciare. Ogni ragazza che mi presentavano “dovevo” sedurla, e se non la seducevo o se esitavo il mio dialogo interno iniziava a ribollire: “Ma che cazzo fai?” “Muoviti devi rimorchiarla” “Sei veramente uno sfigato” ecc. ecc.

Riesci a capire la differenza sostanziale che c’è tra una serata divertente con gli amici e una serata così?

Se ci sei già passato hai capito benissimo cosa intendo, se non ci sei già passato ci sono buone possibilità che tu lo faccia se non segui le regole di questa serie di articoli quindi leggi bene e applica. Io ho fatto mesi a non divertirmi, ho sbagliato per tanto tempo, e scrivo questi articoli per evitarti i miei errori.

Quindi, qual è il segreto per annullare questo tipo di dialogo interno?