La spalla: aspetti tecnici del rimorchiare assieme ad un amico

Nel mio precedente articolo abbiamo fatto una panoramica generale sui tanti aspetti positivi dell’avere una spalla nella seduzione, cioè un amico che condivide con te la passione per questo argomento con il quale passare meravigliose giornate di “rimorchio insieme, scambiandosi pareri, consigli e tanti reciproci aiuti 🙂 :).

Oggi scendiamo più nel tecnico, e andiamo ad esaminare i vari giovamenti che, a livello seduttivo, il rimorchio a due comporta, facendo esempi pratici di situazioni in cui da soli saremmo in grossa difficoltà mentre con una spalla valida avremmo la strada in discesa.

amico spalla rimorchiare seduzione

Approcciare due amiche

Quante volte capita di incontrare due amiche e di volerne rimorchiarne una? Migliaia e migliaia ve lo dico io. .

E secondo voi cosa succede se approcciamo da soli due amiche?

Nel caso in cui siamo dei seduttori bravissimi, ma proprio bravi, riusciamo contemporaneamente a tenere viva la conversazione con entrambe senza che una delle due si annoi, lanciare i segnali giusti a quella che tra le due ci interessa di più riuscendo nello stesso tempo a renderci simpatici anche all’amica che non ci interessa, che gradirà la conversazione e non si porterà via l’amica che ci piace.

Siete ragazzi intelligenti, ed è inutile dirvi che con una spalla in una situazione di queste, ma una spalla in gamba, avremmo la metà del lavoro da fare perchè sarebbe lui a tenere “occupata” l’amica mentre noi conversiamo piacevolmente con la nostra fanciulla preferita.

Ovvio che deve esserci uno scambio di piaceri e di favori, non possiamo pretendere che sia sempre il nostro amico a intrattenere ragazze che non gli interessano solo per permettere a noi di rimorchiare allegramente e in tranquillità, dobbiamo essere anche noi prontissimi a ricambiare il favore in qualsiasi circostanza rendendo così sempre più forte il nostro legame di amicizia e solidarietà maschile e crescendo insieme giorno dopo giorno, : mi raccomando non siate egoisti!

Aprire il giro di amicizie femminili

Come reciprocamente dobbiamo aiutarci e darci una mano quando siamo in fase di approccio a freddo, allo stesso modo dobbiamo farlo nell’approccio a caldo e vado subito ad illustrarvi le mie considerazioni…

Ognuno di noi ha un giro di amicizie giusto?

Magari siamo di due città diverse, di due paesi diversi, di due quartieri diversi e abbiamo conoscenze assolutamente diverse tra di noi.

Il nostro obiettivo principale parallelamente al percorso di approccio a freddo che abbiamo poc’anzi citato è proprio quello di “aprire” la porta delle nostre conoscenze femminili e non solo al nostro nuovo amico, in maniera tale da allargare il giro delle conoscenze e quindi del “bacino di utenza” di entrambi. Lo scopo ovviamente è conoscere più donne nuove.

Mi raccomando non siamo egoisti ne gelosi del nulla, non dobbiamo avere remore nel presentare le nostre amicizie femminili al nostro nuovo arrivato, lui farà lo stesso con noi e ne usciremo entrambi arricchiti!

Complimenti programmati

Ragazzi questa è una delle tecniche più usate tra gli amici di tutte le età, è una tecnica che ci permette di guadagnare più di qualche punto agli occhi della ragazza che abbiamo di fronte in quel momento e consiste fa nel farsi complimenti “programmati” reciprocamente con la nostra spalla e ovviamente in maniera tale che chi ci ascolta non capisca la nostra intesa.

Se noi ad esempio siamo bravi a far qualcosa in particolare, il nostro amico davanti a tutti deve sottolineare e tessere le tue lodi, in maniera tale da elevarci in quel preciso momento come persone di qualità e di alto valore sociale, ovviamente senza far capire che siete d’accordo.

Questa è una delle tecniche che funzionano maggioramente nel rimorchio con una spalla, aiutarsi vicendevolmente anche in questo senso è di fondamentale importanza e state pur certi che man mano che uscirete insieme e vi conoscerete sempre meglio basterà uno sguardo per capirvi, ed è davvero bellissimo!

Il Conte