Sei ancora vergine a 30, 35, 40 e più anni? La soluzione passo passo che cercavi

Sei ancora vergine e non sei più un ragazzino? Magari hai 30 o magari perfino 40 anni o più?

Lo so, lo senti come un grosso problema ma evita di preoccuparti perché in questo articolo analizziamo la questione e vediamo come risolvere.

Abbia già scritto un articolo sull’essere vergine, ma in quell’articolo parlavamo di uomini più giovani, intorno diciamo ai 20-25 anni, e quindi il discorso per loro è diverso.

Allo stesso tempo ti consiglio comunque di leggere quell’articolo, troverai sicuramente spunti utili anche per la tua situazione.

Comunque… qui sotto parliamo proprio dell’essere vergine quando si hanno più anni.

Iniziamo!

vergine-30-40-50-anni

Una visione sbagliata del mondo

In una società che tende a spostare sempre più verso il basso l’età del primo rapporto sessuale (anche se i dati in merito sono contrastanti), ti può sembrare che tutto il mondo continui a fare sesso.

Ogni tot di tempo i mass media, per fare notizia, se ne escono con situazioni assurde di ragazzini che fanno sesso troppo giovani nei bagni delle scuole, e questo causa un sacco di scalpore.

In realtà, in media i ragazzi italiani fanno sesso a 19,4 anni, quindi le notizie assurde che senti sono vere, ma sono la rarità.

Per quello che interessa a noi, queste notizie influiscono sul tuo stato emotivo e sulle tue convinzioni: ti sembra che tutto il mondo sia “avanti” a te, e questo ti fa stare male.

Lascia quindi che ti dica una cosa: non è vero che tutti continuano a fare sesso.

Saresti stupito di quanti uomini single non scopano nemmeno una volta l’anno, e saresti stupito di quante coppie non facciano quasi mai sesso.

“Sì ok” dirai tu “ma una cosa è fare poco sesso, un’altra essere vergine”.

Certamente, in questo passaggio volevo solo darti un’idea della realtà là fuori che può essere molto diversa da come la pensi tu, ora comunque entriamo più nello specifico.

Come distruggere il circolo vizioso della verginità

Il problema dell’essere vergini a una determinata età non è il fatto di essere vergini in sé, il problema è il circolo vizioso che si crea nella tua testa.

Infatti l’essere vergine ti può fa sentire non adeguato con le donne, hai timore di dirlo e di fare brutte figure a letto, e tutto questo ti crea problemi nella seduzione, le donne non ci stanno e quindi di conseguenza rimani vergine, e così il circolo vizioso ricomincia.

Questo porta non solo a problema nella seduzione, ma in alcuni casi anche ad evitare di avere la possibilità di sedurre donne per paura di doverci andare a letto.

Certo, perché se da una parte è ovvio che vorresti andare a letto con una donna, dall’altra da qualche parte dentro di te hai anche timore di doverle dire che sei vergine.

Ora… vediamo di iniziare a rompere questo circolo vizioso che ti stai creando nella testa e poi passeremo alla parte più pratica.

Per rompere questo circolo bisogna andare a sfatare alcuni miti che probabilmente hai nella testa.

1. “Mi vergognerò a dire che sono vergine quando mi capiterà di fare sesso la prima volta.”

Prima di tutto…. dovresti dirlo?

Non è di certo obbligatorio, quindi levati subito dalla spalle il peso del “Devo assolutamente dirglielo”, fai un bel respiro e rilassati, non si sta meglio?

Detto questo, non devi dirlo, puoi dirlo, è un tua libera scelta.

Fammelo ripetere: è una tua libera scelta.

Se ti senti più tranquillo a dirlo, fallo, altrimenti non è necessario: scegli tu, e credimi, non è nemmeno una scelta così importante dopotutto.

“Ma cosa Marco” mi dirai “farò schifo a letto la prima volta che lo faccio, lei capirà che sono vergine dal modo in cui lo faccio, capirà che non sono esperto”.

Al massimo capisce che non sei un campione a letto, e questo pensi che sia un problema?

Vediamolo…

2. “Farò schifo a letto la prima volta che lo faccio”

Sì, come la maggior parte degli uomini quando fanno sesso.

Sì, hai capito bene, la maggior parte degli uomini non è un granché a letto, e non dico la prima volta che lo fanno, anche dopo anni e anni.

Quindi in primo luogo lei probabilmente non capirà che sei vergine, in secondo luogo non penserà che lo fai male, penserà che lo fai come molti altri uomini, tutto qui.

Quindi ripeto: se vuoi dirglielo bene, altrimenti nessun problema, è una tua libera scelta, e nemmeno così importante.

3. “Sei glielo dico si chiederà perché sono ancora vergine”

Sì, se lo chiederà per mezzo secondo, perché se le piaci se ne dimenticherà subito.

Sei tu che ti fai mille seghe mentali su questa cosa, non lei.

E non chiedere a delle tua amiche cosa ne pensano, loro NON sono nella stessa situazione di una donna che è attratta da te, che in quel momento sarà trasportata dalle sue emozioni verso di te e non si farà i pensieri che tu pensi si faccia.

Anzi ti dico di più, alcune potrebbero perfino preferirlo. Hai capito bene: ci sono alcune donne che potrebbero preferire che tu sia vergine.

Sì, perché inconsciamente penserebbero “Lui è stato solo con me, non mi devo preoccupare di nessun’altra dona, il nostro legame così è più solido che mai!”

Non se ne renderanno conto, ma il loro inconscio farà questo ragionamento.

4. “Se sono ancora vergine vuol dire che c’è qualcosa di profondamente”

A meno che tu non sia nell’1% dei casi, che vedremo dopo, non c’è assolutamente nulla di profondamente sbagliato in te.

Se sei un uomo nella media, rispetto alle tue capacità seduttive, o anche nella media bassa, comunque un modo per perdere la verginità lo trovi.

Se non lo hai trovato finora, potrebbe perfino essere semplicemente… sfortuna.

Certo, ci sono decine di migliaia di uomini come te là fuori che non ci sanno molto fare con le donne, però questi non sono vergini magari solo perché una sera hanno conosciuto per caso una ragazza con cui c’era attrazione e taaaaac, hanno fatto sesso.

Capiamoci… c’è qualcosa che puoi migliorare di te?

Sicuramente, e lo vedremo tra un attimo.

Allo stesso tempo, a meno che tu non faccia parte dell’1% dei casi che vedremo anche questo più in basso, non c’è nulla di profondamente sbagliato, solo alcuni aspetti da migliorare.

Basta paranoie

Con questi 4 punti dovremmo aver spazzato via 4 paranoie inutili che ti fai, se necessario rileggili con calma.

Perché?

Perché già lo so, subito non sarai convinto, per anni hai creduto certe cose, la tua identità si è formata su questi ragionamenti, su questi timori, e quindi se è la prima volta che leggi questi punti starai probabilmente pensando “Ma che cazzate!!!”.

Ecco, quella è la tua identità che non vuole ammettere di essersi sbagliata per anni!

Quindi apriti alla possibilità che le cose siano diverse da come le pensi tu. Rileggi i punti e poi passa oltre.

Detto questo, finora abbiamo solo parlato delle paranoie che ti fai, ora passiamo alla parte più pratica, cioè al come agisci nel mondo.

Cosa fare nella pratica per perdere la verginità

Veniamo alle cose da fare all’atto pratico.

Se sei ancora vergine ci sono 2 gruppi di azioni pratiche che potresti star sbagliando:

  • Non ci sai fare con le donne
  • Non ti crei le occasioni per conoscere donne

Molto spesso un uomo vergine ha entrambi questi problemi, perché ad esempio il non crearti le occasioni per conoscere donne ti porta a fare poca pratica con loro e quindi a saperci poco fare.

Ora vediamo assieme queste due situazioni una alla volta, da parte tua è necessario che tu sia assolutamente onesto con te stesso, perché solo analizzandoti con onestà puoi riuscire a capire cosa non va e risolverlo.

Non ci sai fare con le donne

Il discorso è molto semplice: non hai grandi abilità seduttive.

Capita, moltissimi uomini non le hanno e non c’è da preoccuparsi, sei sul sito giusto per migliorare.

Da dove partire?

Ti consiglio di migliorare in 3 modi fondamentali.

1. Correggi gli errori più comuni

La maggior parte degli uomini fa 37 errori molto comuni con le donne.

Se sei ancora vergine probabilmente fai molti di questi errori quindi è il momento di rimediare, clicca qui e scarica il Report Gratuito che ti permetterà di correggere questi errori.

Seguilo con molta attenzione, probabilmente il nocciolo del problema è proprio questo.

2. Supera la timidezza

Molto probabilmente senti di essere timido con le donne e questo ti porta ad essere timido un po’ in generale.

Come risolvere?

Semplicemente compiendo una percorso, delle azioni pratiche, che ti portano a vincere la tua timidezza.

Clicca qui e guarda questo percorso.

3. Impara a sedurre

Solo dopo che hai iniziato a correggere i tuoi errori puoi iniziare a capire cosa fare nella pratica per migliorare drasticamente le tue capacità seduttive.

Per questo puoi dare un’occhiata a Attrazione Immediata.

Non ti crei le occasioni per conoscere donne

È pazzesco, pazzesco che moltissime volte il problema sia solo questo.

Ok, magari non sei un campione nella seduzione, ma per fare sesso una volta in vita non devi di certo esserlo.

Il problema è che non crei le occasioni per conoscere donne.

Quante donne nuove conosci al mese? Se la risposta è nessuna o 2-3, allora hai trovato il problema.

Nota che non ho detto che “non hai le occasioni”, ho detto che “non crei le occasioni”, perché è una tua responsabilità crearti queste occasioni, non piovono di certo dal cielo.

Cosa fare nella pratica?

Ecco le due cose migliori da fare per la tua situazione.

1. Creati più occasioni in generale

Leggi questo articolo sul conoscere donne e ragazze e scegli 3 modi per conoscere donne che fanno più al caso tuo.

Dopo mettili in atto, perché solo con l’azione puoi raggiungere risultati concreti.

2. Metti in atto una strategia corretta sui siti di incontri

Per la tua situazione i siti di incontri sono perfetti: te ne stai comodamente seduto a casa e puoi contattare centinaia di ragazze.

Moltissimi uomini però provano senza successo su questi siti e dicono che non funzionano… è veramente così?

No, è che non hanno la giusta strategia. Ti serve infatti una strategia pluritestata che puoi trovare qui.

Fai parte dell’1 %?

Nel 99% dei casi la situazione si risolve con le cose scritte sopra, c’è però un 1% dei casi dove:

  • Vanno benissimo le cose scritte sopra
  • Ma allo stesso tempo ti serve un aiuto psicologico

Non pretendo di sapere tutto, e conosco i limiti di quello che insegno.

Potrebbe esserci infatti un blocco psicologico di varia natura che ti impedisce di fare sesso la prima volta, un blocco verso le donne.

Non parlo di timidezza e cose così, parlo di qualcosa di più profondo, e se questo può essere il tuo caso ti consiglio di rivolgerti a uno psicoterapeuta.

Attenzione però: è molto probabile che questo professionista ti faccia lavorare solo internamente, questo accade perché lui non è un esperto di seduzione, è ovvio che sia così.

Quindi vai sì da uno specialista, ma ricorda di mettere in atto tutte le cose scritte sopra, con un lavoro all’interno di te e esterno a te (nel mondo, nella pratica) supererai sicuramente il problema.

Un abbraccio.

Marco