Approcciare un gruppo di persone è disturbare?

Molti uomini si fanno dei riguardi ad approcciare gruppi di persone, soprattutto mentre queste persone stanno avendo una conversazione.

La paura comune è quella di disturbare, questa è una credenza molto comune che viene sfatata.

Raffaele in un commento chiede:

Una domanda: è sbagliato cercare di rimorchiare una ragazza quando è insieme alle sue amiche? Perché c’è una ragazza (precisamente quella dei miei sogni :Q___) che è sempre con le sue amiche alla fermata del bus e sinceramente non so se andare a parlarle con il rischio di disturbarla oppure evitare. Io la voglio! […]

La vuoi? Perfetto, se la vuoi devi andartela a prendere!

Il tuo timore è quello di disturbare, quindi sfatiamo questo mito.

E se non la rivedi più?

In primo luogo, tu sei in una situazione privilegiata: se non la approcci un giorno, la puoi approcciare il giorno seguente. Ma di solito vediamo donne che se non approcciamo, non avremo mai la possibilità di sedurre!

Quante belle donne sconosciute vedi in una settimana? Ovviamente dipende da quanto esci, da dove esci e da che lavoro fai, ma in generale si vedono molte più belle donne che non si conoscono piuttosto di quelle che si conoscono.

E qual è il punto?

Il punto è che di solito stanno in gruppi di due o più persone!

Soprattutto nei locali notturni, dove c’è una buona concentrazione di donne, le ragazze stanno in gruppi!

Quante ragazze sole vedi fuori il sabato sera? Direi quasi nessuna, se la vedi di solito o sta aspettando qualcuno che conosce, o sta cercando un uomo, ma in Italia non è cosa molto comune.

approcciare gruppo di persone

Interrompi le solite conversazioni

Ti sei mai trovato fuori con gli amici, ed a un certo punto una persona simpatica vi interrompe mentre state parlando?

Cosa hai fatto? Lo hai mandato via a calci? No, non credo. Lo hai lasciato parlare, perché tutti amano conoscere persone nuove e positive. Quello che stavi dicendo al tuo amico glielo puoi dire in un altro momento, non è di certo un problema.

La stessa identica cosa è per tutti i gruppi.

Prendiamo ad esempio il gruppo con la ragazza che ti piace. Lei è alla fermata dell’autobus con le amiche, e di solito con le amiche si parla sempre delle solite cose.

Non intendo dire che siano conversazioni noiose, ma non credi che se succedesse qualche cosa di nuovo sarebbero tutte interessate all’evento?

Sì, lo sarebbero eccome.

Primo perché non è poi così comune un uomo che approccia una donna, perlomeno se fatto in modo decente, e le ragazze adorando queste cose, staranno a guardare godendosi l’interazione.

Secondo, se approcci bene risulterai una persona interessante da conoscere! Ricorda: tutti amano conoscere persone nuove, anche le amiche della ragazza che ti piace.

Se piaci alle amiche, verrai favorito nel conoscere la donna che vuoi.

La mentalità vincente

Qual è la mentalità giusta per capire questa situazione?

La mentalità è quella del vero uomo che porta valore nella vita di una donna. Una volta che avrai incorporato queste mentalità, tutta la tua visione della seduzione subirà un cambiamento radicale.

Pensaci: se tu fossi in lei non vorresti che un ragazzo di approcciasse come sei deve, che magari ti facesse ridere, che creasse attrazione per poi conoscersi meglio e uscire?

Certo che lo vuole, anzi intimamente lo spera ogni singolo istante!

Tu non vorresti forse conoscere una donna meravigliosa e uscire con lei? Certo che lo vorresti… e per lei è la stessa identica cosa.

La differenza sta nel fatto che sei tu che devi approcciare, perché sei un uomo!

Lei lo sa perfettamente, per questo una volta che avrai approcciato di presterà almeno un po’ di attenzione, vorrà vedere di che pasta sei fatto.

Uomini e donne inconsapevolmente conoscono già le regole del gioco della seduzione, il problema nasce solo quando gli uomini hanno paura di giocare.

Marco

P.S. Se vuoi saperne di più sulla mentalità del portare valore, che è il nocciolo della seduzione naturale, clicca qui.