Come cambiare il tipo di obiettivi che ti poni per gestire come ti senti nella seduzione

Siamo arrivati all’ultimo post della serie sul dialogo interno nella seduzione.

Nel post precedente del Gruppo Premium abbiamo parlato della relazione che hai con i tuoi obiettivi e di come questa influenzi il modo in cui ti senti nella seduzione, quindi il tuo stato interno e il tuo dialogo interno.

Oggi non parliamo della relazione con i tuoi obiettivi, ma del tipo di obiettivi che ti poni.

Gli obiettivi che ti poni nella seduzione hanno infatti una caratteristica fondamentale per la gestione del tuo dialogo interno e del tuo stato interno, quindi di come ti senti.

Ti senti bene quando seduci o ti senti in ansia?

Sei tranquillo o sei preoccupato?

Sei rilassato o sei agitato?

Tutte queste domande sono strettamente legate e questa caratteristica che ora andremo a scoprire.

La caratteristica di cui ti parlo è la DIPENDENZA.

Che significa?

Significa che ci sono obiettivi il cui raggiungimento dipende da determinati fattori.

Per la nostra analisi distinguiamo gli obiettivi condizionati da fattori esterni o da fattori interni, in questo caso te stesso.

E’ un discorso complicato quindi ti faccio un esempio.

Stai camminando per la strada e decidi di… non so… rapinare una banca 🙂 .

Se non hai esperienza in tal senso (e spero che tu non ne abbia 🙂 ) il rapinare una banca sarà un obiettivo che dipenderà sì da te, ma in gran parte da fattori esterni, come ad esempio dai dispositivi di sicurezza all’interno, dalla sorveglianza, dalla polizia, ecc. ecc.

Quindi, come quasi tutto, non dipende solo da fattori esterni o interni, ma dipende prevalentemente da certi fattori, in questo caso quelli esterni, e quindi diciamo che è un obiettivo a dipendenza esterna, o un obiettivo esternamente determinato o condizionato esternamente.

Ora diciamo che stai camminando per la strada, hai una carta in mano, e la vuoi buttare nel cestino.

E’ un obiettivo, per quanto piccolo, ed è condizionato sia internamente, quindi dipende da te, sia da fattori esterni, ma per la maggior parte è comunque condizionato internamente.

In altri termini, le possibilità che tu riesca nel tuo obiettivo sono altissime e la cosa dipende da te.

Certo, ci sono anche dei fattori esterni che potrebbero non farti raggiungere il tuo obiettivo, se ad esempio il cestino salta in aria, o se ti rapiscono gli alieni 🙂 , o se passa uno sconosciuto e ti tira un pugno 🙂 … ma le possibilità che tu non ce la faccia sono veramente esigue.

Quindi il buttare una carta nel cestino sarà per te un obiettivo a dipendenza interna, o un obiettivo internamente determinato.

Ma cosa c’entra tutto questo con la seduzione?

Nulla! 🙂 hahahaha

No no scherzo, c’entra eccome, e ora ti spiego in che modo.