Articoli Free

Un esercizio per migliorare la tua capacità istintiva di capire le donne

Argomenti: Psicologia femminile
28 agosto 2009

Nell’articolo precedente abbiamo parlato della differenze tra bisogni primari (legati alla sopravvivenza e alla riproduzione) e bisogni secondari (personali) di una donna.

Come abbiamo detto, per attrarre inizialmente una donna è sufficiente il soddisfacimento dei bisogni primari grazie all’energia maschile ma per conquistarla appieno si devono soddisfare anche i bisogni secondari.

Dato che i bisogni primari sono ben chiari (vedi l’articolo sul vero uomo) e simili per ogni donna, bisogna capire i bisogni secondari che al contrario variano da donna a donna.

Ma… farne una lista è pressoché impossibile dato che essi sono virtualmente infiniti.

E allora… come si possono capire?

In una maniera non razionale.

Noi infatti siamo programmati per capire ciò di cui ha bisogno una donna, se non fosse così nessun rapporto di coppia sarebbe possibile.

Solo che non lo capiamo razionalmente, ma con l’istinto, e quindi se uno vuole diventare un gran seduttore deve migliorare questa sua capacità, anche perché spesso i bisogni secondari sono così sottili da essere difficilmente espressi a parole.

Come fare quindi?

In due modi fondamentali.

Primo, è necessario fare molta esperienza.

Nella seduzione, come in un qualsiasi altro campo, per migliorare è necessario fare pratica: uno non può diventare bravo se ci ha provato con 5- 6 donne in tutta la sua vita!

Queste esperienze, tra le altre cose, acuiscono le capacità di capire i bisogni secondari, quindi il discorso è molto semplice: più pratica fai, più bravo diventi.

Anche perché noi uomini di natura non siamo molto bravi a leggere gli altri, cosa che invece non si può di certo dire per le donne che hanno un istinto sociale molto superiore al nostro.

come capire le donne

Per questo motivo ritorniamo sempre sullo stesso punto: pratica, pratica, pratica.

In secondo luogo è necessario imparare a osservare e conoscere le altre persone.

Spesso infatti siamo così occupati a preoccuparci di noi stessi che non diamo la giusta attenzione agli altri.

“Le piaccio?” “Cosa devo fare ora?” “Ma perché mi ha detto questo?”

I nostri pensieri incessanti creano una nebbia che non ci permette di vedere ciò che ci sta intorno.

Come esercizio, puoi metterti a parlare con una donna e zittire le tue vocine interne riguardanti te stesso, imparando ad ascoltare non solo quello che dice, ma come lo dice, e imparando ad osservare il suo linguaggio corporeo.

Non deve essere per forza una donna con cui ci vuoi provare, un’amica va benissimo perché in questo caso è solo un esercizio. Anzi, piuttosto di una ragazza che ti dà preoccupazioni alimentando le tue vocine interne, è decisamente meglio un’amica.

Guardala senza fare riflessioni di carattere razionale. Lascia da parte quello che i libri dicono sul linguaggio corporeo, sono tutte nozioni utili ma non per questo esercizio.

Impara a fidarti del tuo istinto nel capire gli altri, ha permesso all’umanità di popolare il mondo creando una società civile, avrà qualche potere no?!

Naturalmente farlo una volta non basta, se vuoi veramente migliorare dovrai farlo svariate volte.

E così scoprirai una cosa meravigliosa, che zittire la nostra voce interna e focalizzarsi sull’altra persona è qualche cosa di molto piacevole.

Da un certo punto di vista è un po’ come ritornare bambini, quando ci mettevamo a guardare con entusiasmo una qualunque cosa colorata: un fiore, un cubo, una macchinina…

Solo che ora il bambino è cresciuto e al posto di una macchina c’è una bella donna :-) .

Marco

Altre lingue?

  • Italiano
  • Español

Il 90% degli Uomini Fa 37 Errori Molto Comuni con le Donne: e TU li Fai?

Scopri quali sono questi errori! Inserisci la tua E-Mail per scaricare il Report Gratuito: "Seduzione: i 37 errori più comuni"

Privacy Garantita al 100% - Niente SPAM

71 commenti

  1. fb

    Quello che dice fede è interessante. Secondo me nei paesi del Nord Europa le donne sono più aperte negli approcci perché:
    1) vivono in una società molto meno maschilista della nostra, che non le giudica se si vogliono divertire
    2) la possibilità di crescere i figli con meno preoccupazioni.
    vorrei spiegare meglio quest’ultimo punto. reborn ha spiegato che una donna giudica inconsciamente un uomo anche sulla possibilità di crescere un figlio assieme. In italia però, secondo me, le donne nel loro inconscio sentono maggiormente questo problema perché sanno di non poter crescere un figlio da sole, si sentono più deboli e quindi sono più esigenti nella ricerca di un uomo. difatti in italia una donna incinta difficilmente se la caverà da sola, e avrà un sacco di problemi, soprattutto per il lavoro e per i soldi che deve spendere in più per il bambino.
    nei paesi del nord europa, uno stato sociale molto presente consente alle donne di preoccuparsi (inconsciamente) di meno della possibilità di avere un figlio, e questo a mio parere le rende più libere. almeno questa è l’idea che mi sono fatto. tu, reborn, hai mai approcciato ragazze di altre nazionalità? giusto per curiosità, secondo te da cosa dipendono le differenze di approccio?

    • Reborn

      I motivi che citi ci sono, c’è da aggiungere l’alcol. Comunque non pensare che fuori dall’Italia, verso il nord, sia tutto rose e fiori.

      • Jim

        Vero… Dopotutto anche loro sono ragazze che vivono in una società occidentale come la nostra. Non possono esserci grandi differenze da una italiana. Anzi, a dirla tutta sono anche più diffidenti sulle prime. Secondo me il mito delle nordiche affamate è uno dei tanti da sfatare come quello dei fiori al primo appuntamento.
        L’unico vantaggio che possiamo avere noi è che abbiamo lineamenti e temperamento mediterraneo, che può costituire una novità per loro. Ma per l’ennesima volta: se non ci sai fare non c’è svedese che tenga.

        p.s. ma alle donne piacciono davvero i fiori o è semplicemente diventato consuetudine regalarli?

        Piacciono veramente… anche perché è diventato un simbolo… quindi una consuetudine :-)

  2. Fede

    Beh, quello che dici è verissimo: piangersi addosso e non agire è da perdenti. Il problema è che io agisco ma con le italiane va sempre male :). Eppure utilizzo tutte le tecniche di cui parliamo… e infatti con le straniere funzionano molto bene! Ma mi sembra che alle italiane interessi poco che a corteggiarle sia un buon (anche se devo migliorare moltissimo) seduttore: anzi, sembra quasi che siano infastidite dalla tranquillità e sicurezza che dimostro. Preferiscono di solito pescare nel loro mediocre bacino di amicizie… e non è un’idea solo mia! Conosco diversi bei ragazzi dai modi garbati e sicuri, che riscontrano le stesse difficoltà con gli approcci a freddo…

    • Reborn

      Fede, gli approcci a freddo sono più difficili, è ovvio. Ora, possiamo stare qui e lamentarci o possiamo migliorare le nostre caacità in tal senso.

  3. Mark

    Ciao Reborn, ho bisogno di sapere una cosa:
    pochi giorni fa con la ragazza che ho conosciuto da poco sono rimasto d’accordo per uscire un’altra volta.. giovedi eravamo rimasti d’accordo per venerdi, l’ho chiamata e ha detto che era stanca e avremmo fatto un’altra sera, poi l’ho chiamata nel pomeriggio di venerdi ed era fuori con un’amica e un altro.. siamo rimasti d’accordo per martedi sera per fare un giro in centro e durante la chiamata mi ha passato uno che mi fa “che intenzioni hai con la mia ragazza?” io so che lei è fidanzata e sono rimasto calmissimo a parlargli, e alla fine della chiamata lui mi ha detto che non era il suo ragazzo ma un suo amico e non avevo nulla di cui preoccuparmi.. in base a questo come mi devo comportare? nel senso.. 1)quando usciremo mi chiedera sicuramente come ci sono rimasto pensocose le diro? faro l’impassibile o dirle che non e stato un bello scherzo? 2)e anche in fatto di segnali, cosa potrebbe dire?

    Inoltre un amico senza che io gli abbia detto niente ha iniziato a dirle ma tu sei fidanzata? ma dai guarda marco è piu piccolo ma non lo dimostra.. guarda che fisico, ha soldi, e cose del genere (senza che io gli abbia detto niente !) e lei non era affatto imbarazzata, ma ha solo accentuato il fatto della differenza di eta tra me e lei anche se non sembrava troppo dispiaciuta di me.. 3)pure questo che vuol dire?

    • Reborn

      Dai segnali mi pare che ci stia, vuole metterti alla prova.

      Riguardo alla chimata, devi dirle che è stato divertente.

  4. Fede

    Ah, la cosa interessante è che mi è capitato di frequentare diverse ragazze (italiane) conosciute su internet, e usando le tecniche di seduzione non ho avuto nessun tipo di problema. Per curiosità, però, ho chiesto ad alcune di loro se avrebbero accettato di conoscermi anche se le avessi fermate per strada o in un locale, ma la risposta è stata sconsolante: assolutamente no! Eppure a queste piacevo! Insomma, c’è poco da fare: le tecniche di seduzione funzionano, ma il problema dell’approccio nel Belpaese rimane per me insormontabile. Se lo fai male è chiaro che ti andrà male, ma d’altronde un rifiuto spesso mi pare arrivi a prescindere dal fatto che tu possa piacere o meno; sei d’accordo?
    In ogni caso io per ora persevero: dopo 100 approccci a freddo rifiutati ne verrà pur uno buono ( e così faccio un sacco di pratica! ) 😉

    • Reborn

      Scusa fede ma ti sbagli, un rifiuto arriva se non piaci, se piaci perché dovrebbero rifiutarti!?!?!?!??!?!!??!

      L’unica cosa giusta del tuo commento è l’ultima frase, che sottoscrivo appieno.

      • Fede

        Beh, intendevo dire che sono stato con ragazze a cui piacevo anche molto, le quali però mi hanno detto che ad un approccio a freddo, pur trovandomi attraente, avrebbero risposto negativamente ( in quanto, dicono, non sarebbe stata una situazione “giusta” )

        Certo te lo dicono per non sembrare facili ai tuoi occhi, e perché la maggior parte degli approcci a freddo che hanno ricevuto è stato pietoso.

    • Jim

      Ah ma allora c’è ancora qualcuno che crede a quello che dicono le donne… 😀
      Ma in generale, nella vita, hai mai incontrato qualcuno che dicesse sempre e solo quello che pensava realmente? Tu stesso lo sei mai stato? “Fede, ti piace Carolina?” “A chi, a me? NOOOOO!” 😉
      A maggior ragione in queste situazioni è ovvio che volontariamente o meno non si può essere mai completamente sinceri.

  5. Fede

    Ok Reborn, mi hai convinto :). Allora sotto ragazzi!!
    P.S. Tra meno di un mese vado a Riga, al ritorno vi informo di come vanno le cose da quelle parti 😉
    P.P.S. Riguardo le novità di cui parlavi, Reborn, mi permetto di proporre ai lettori che hanno viaggiato all’estero “da single ” di dare le loro impressioni sulle difficoltà (o facilità) di seduzione riscontrate nei vari Paesi ( fammi sapere se ti sembra una buona idea, boss :) )

    • Reborn

      Se mi sembra una buona idea?

      Sì se non si prende troppo sul serio: una persona che non sa sedurre ti darà sempre un punto di vista negativo sui vari posti come facilità di seduzione.

  6. CredoInAmore

    caro Rebon,
    sono sei mesi (…e già la conoscevo) che corteggio una ragazza, mai in maniera diretta sempre con
    meccanismi di attrazione indiretti.le uscite sono sempre di gruppo, con iniziative
    di spessore.c è stato contatto e intese (cxxx sei mesi come minimo),ha cercato di
    farmi capire che dovevamo chiarire o chiudere ma da timido… non ho chiuso.
    cmq frequenta anche altri ragazzi ma mai sola.
    ora dopo una mia caxxxta,sull’ ultimo sms in maniera diretta mi ha detto che dobbiamo
    parlare.ma se già sappiamo cosa succede di cosa caxxo dobbiamo parlare o quanto meno
    vorrà essere baciata o oltre……….non certo vorra parlare di amore eterno.
    aiuto.

    • Reborn

      O vuole dirti di smetterla, o vuole dirti di darti una mossa :-)

  7. Enzo

    Una mia amica mentre mi parlava ogni tanto si fermava ed esclamava: enzo, tu non mi stai ascoltando! ahahha…e aveva ragione come dargli torto ma ero cosi preso dai suoi occhi che le sue parole da un orecchio entravano e dall’altro uscivano ahahah….

  8. Joan

    Salve sono ancora io, Joan il ragazzo di qualche giorno fa.
    Bene ma veniamo al dunque, ti scrivo a caldo fino a una ora fa ero con la mia amica.
    l’ho vista per poco stasera sono arrivato in città tardi(era tanto che non la vedevo), e per giunta ho dovuto sorbirmi la sorella maggiore(carina ma arrogante e apparentemente stupida) e l’amica(zabetta), senza il sostegno di amici, tre contro uno, qualcosa di letale.
    Io seguendo un registro modellato dai tuoi suggerimenti penso di aver fatto comunque una bella figura, anche con la sua amica che non conoscevo.
    Tuttavia, il destino vuole che la riveda tra 6 giorni(va in vacanza), stavolta da sola o almeno senza la sorella (le dirò che voglio vederla da sola per evitare le amiche).
    altra cosa importante: tutti e due, pur essendoci visti poco, sappiamo di piacerci, i segnali sono continui, ma tra noi non c’è contatto fisico(o almeno raramente e quelle rare volte le vedo come atti di coraggio estremo,non ne sono abituato), davanti alle sue amiche mi blocco! c****. Questo è il mio punto debole, mancandomi l’esperienza, non so come iniziare e andare avanti, qui ti chiedo aiuto.
    La prossima volta comunque dovrei essere agevolato (1 contro 1 :D) ma viste le mie aspettative per oggi e le delusioni non mi voglio fidare.
    Ho tempo per prepararmi(tra una versione e l’altra XD) e ho necessità del tuo aiuto. Probabilmente andremo al cinema.
    Aspetto ansioso i tuoi preziosi consigli!
    E’ ora di andare a dormire(scusami di eventuali errori), Ciao!

    • Reborn

      Se già vi piacete non c’è molto da dire: baciala.

      Solo una cosa: evita il cinema, non c’è comunicazione!!!

  9. Durden

    Reborn sono un amante di questa pagina…
    Ho bisogno di un consiglio sia da te che dagli altri:
    Come comportarsi in un’interazione in cui una donna che ho di fronte, ha comportamenti molto negativi come mettersi a urlare e minacciare?
    L’ultima volta è avvenuto un diverbio con una signora che conosco abbastanza e lei si è comportata in questo modo. Aggiungo che avevo ragione.
    Ho mantenuto la calma, ho cercato di essere deciso e di far valere le mie ragioni e ho riportato il rapport a livelli adeguati, senza rispondere negativamente alla rabbia, quasi creando un muro di sicurezza.
    Ora mi chiedo…Non è che in questo modo ho perso valore ai suoi occhi?
    Non mi interesserebbe nel caso specifico, ma mi chiedo se fosse stato necessario che anch’io alzassi la voce, oppure che sottolineassi come mi stesse mancando di rispetto.
    Credo che la seconda opzione sia la migliore..Forse alzare la voce avrebbe significato fallire un test e lasciar guidare l’interazione al suo atteggiamento negativo. Cosa ne pensi? Come fare in questi casi? Mostrare rabbia e sicurezza, per non fare la figura della donnicciola?
    Appartengo alla scuola per cui è meglio essere un pò più aggressivi che non un pò più docili.

    • Reborn

      Ciao, va bene come hai fatto, mai alzare la voce, esprimi maggiore sicurezza se rimani imperurbabile e con assertività spieghi le tue ragioni.

  10. lucapier

    impara a fidarti del tuo istinto per capire gli altri.Ciao reborn ho capito,ma quest’ultima frase non mi è chiara può rispiegarmela in un latro modo :)?

    • Marco – (alias Reborn)

      Noi capiamo intutivamente gli altri, quindi inizia ad ascolatare di più il tuo istinto per capirli, tutto qui. :-)

  11. Cupido

    Caro Reborn, quando studiamo la seduzione, impariamo che basta mostrare tratti alfa per attrarre una donna. Ma, se ad esempio, una ragazza tende ad invaghirsi di uomini eleganti e maturi, può essere che un ragazzino spavaldo che gira sullo skateboard non riesca a impressionarla?

    • Marco – (alias Reborn)

      Ci sono molti fattori in gioco, la situazione di cui parli beh … certo il ragazzo avrà difficoltà.

  12. Cupido

    Diciamo che di solito le donne hanno bisogno di Rapport per fare sesso, ma io sento diverse persone in chat (ragazze) non chiuse all’idea del one night stands. Ora, un senso di angoscia mi ha pervaso. La mia ex, 34enne, è una volta uscita con due amiche, sorelle fra di loro (una delle quali sposata) per assistere ad uno spettacolo di skateboard. Da FB so che tutte e tre hanno fatto amicizia con due skateboarders presso un bar. Tra la mia ex e uno di loro giusto qualche “mi piace” occasionale. Lui le ha solo scritto un messaggio di saluto in bacheca ad amicizia accettata. Temo la one night stand tra loro. Lei è timida, ma anche una donna moderna. Evento frequente la one night stand? Pareri?

    • Marco – (alias Reborn)

      Tanto è la tua ex.

Scrivi un commento

I commenti devono essere:

  • educati e costruttivi
  • senza abbreviazioni da SMS
  • leggibili e non troppo lunghi
  • singoli: non puoi scrivere più di un commento per volta

Non puoi inserire:

  • pubblicità
  • riferimenti a persone minorenni (tu o altri)
  • istigazioni a comportamenti contrari alla legge
  • copia-incolla da altri siti
  • dati personali tuoi o altrui
  • riferimenti ad altre entità nel campo della seduzione

I commenti devono essere approvati e quelli che non seguono il regolamento possono essere editati o eliminati. Leggi il regolamento completo. Tutti i campi sono obbligatori.

I campi contrassegnati da un asterisco (*) sono obbligatori.