Come amare le donne per quello che sono

Mi divertono sempre frasi come:

“Sai, la mia ragazza è una persona sensibile”

“Sai, la donna che mi piace è incoerente, prima dice una cosa, poi ne fa un’altra”

“Io non capisco, avevamo detto di fare così, ma lei ora ha cambiato idea”

“Non capisco cosa ci sia da fare tante storie per questa sciocchezza”

“Si comporta in modo non razionale!”

Noi uomini abbiamo bisogno di metterci in testa è una cosa: dire che una donna è sensibile, incoerente, che cambia spesso idea, che non è razionale, è come dire che l’acqua è bagnata. 🙂

Cosa voglio dire? Cosa comporta questo nella pratica?

Immagina di dover prendere una decisione importante.

Da uomo, ci pensi, e valuti pro e contro. Analizzi la situazione, capisci cosa funziona, cosa non funziona, cosa potrebbe funzionare, cosa non funzionerà mai.

Vai alla ricerca del perché e del come e alla fine definisci un piano d’azione.

Questo è tipicamente maschile.

Come si comporterebbe una donna in una situazione simile?

UUUUUUSH un’emozione la spinge da una parte 🙂

UUUUUUUSH un’altra emozione la spinge dall’altra 🙂

E alla fine la più forte vince.

E’ così semplicistica la situazione?

Assolutamente no!

Così come l’ho scritta sembra che gli uomini siano degli automi di razionalità e le donne delle bambolette in preda alle emozioni.

Ovviamente ho esagerato, l’ho fatto apposta, per farti capire la differenza in questo senso tra modalità maschili e modalità femminili.

Ognuno di noi ha in realtà sia energia maschile che femminile, la differenza sta nella quantità e nell’uso che ne facciamo.

Il problema nasce quando di fronte a manifestazioni di energia femminile come quelle scritte ad inizio articolo (cambi di idee, incoerenze, ecc. ecc.) l’uomo cerca di controllare eccessivamente la donna che ha di fronte, sia essa un’amica, la fidanzata, o la donna con cui ci stai provando.

Il problema nasce quindi quando un uomo non accetta l’energia femminile che sta esprimendo una donna e la forza verso modalità di comportamento maschili per motivazioni di interesse personale.

Un classico esempio è proprio la coerenza.

Magari parli con una ragazza di una situazione che è successa tra di voi nella quale lei ha reagito male. Vi spiegate, le spieghi perché non avrebbe dovuto e non dovrebbe prendersela, e capisce perfettamente.

La volta dopo che si ripresenta questa situazione… BUM! La stessa scena, la stessa sua reazione. E la classica frase di lui: “Ma ne avevamo già parlato! Avevi detto che non ti saresti comportata così!”.

Pensi che, sul momento, gliene freghi qualche cosa? 🙂 Non stai parlando con un tuo amico, non puoi appellarti alla coerenza che è una modalità maschile di comportarsi.

Cosa voglio dirti

Sto dicendo che le donne non possono essere coerenti?

Assolutamente no! Sto dicendo che la coerenza fa parte dell’energia maschile e che le donne devono fare appello all’energia maschile che hanno in loro per essere coerenti, così come l’uomo dovrà fare appello all’energia femminile che ha in sé in tantissime altre situazioni.

Il messaggio di questo articolo è il seguente: non aspettarti che una donna sia un uomo, chiaro? 🙂

Non giudicarla male se è incoerente, troppo sensibile, se cambia idea e stato d’animo troppo velocemente.

E’ una cazzo di donna chiaro!? 🙂

Te la prenderesti con l’acqua perché è bagnata?

Urleresti al sole perché è luminoso?

Te la prenderesti con l’inverno perché è freddo? (ok magari questo sì, voglio l’estateeeee! 🙂 )

Non avrebbe senso fare tutto questo!

Quindi accetta una donna per la sua femminilità, accettala per la sua energia femminile, questa è la base di ogni buon rapporto tra uomo e donna, e dopotutto è per questo che le donne ti piacciono o no? 😉

Nel momento in cui accetti la femminilità di una donna lei si sente accettata, si sente non giudicata male per degli istinti molto forti in lei, si sente “a casa”, sente che può esprimere ciò che sente e ciò che è.

Non devo spiegarti gli effetti positivi vero? 🙂