Se scegli di non approcciare, non saprai mai se era la donna giusta

Lo so che approcciare non è facile all’inizio, ci sono passato io, ci sono passati in tanti.

la donna giusta

Ognuno ha un suo modo prediletto di essere motivato, per questo li proverò tutti 🙂 fino a farvi finalmente riuscire tutti ad approcciare a freddo una ragazza.

La nostra amica skittish, ci prova in questo modo:

— — —

Vieni, vieni qui… Guarda: ci sei tu in questo locale, ti vedi?… Dai, ti aiuto io: Le luci sono un po’ basse, il bancone entrando è sulla sinistra, dietro ci sono il titolare lampadato, con la sua bella camicia azzurra e una cameriera molto carina che sorride a tutti quelli che entrano, in fondo il tavolino a cui è seduta Lei, bellissima, con la sua amica , c’è altra gente seduta ad altri tavoli… qualcuno più chiassoso in piedi vicino al bancone… Qualcuno resta sulla soglia a fumare..
Tu sei in compagnia del tuo amico, vi sedete al primo tavolo libero.
Un cameriere vi porta da bere.
Lei è molto carina, davvero, ottima scelta! Te lo dico anch’io che sono una donna, è davvero perfetta!
Non ti ha notato però, è impegnata a parlare con la sua amica. Chissà di cosa parlano con così tanta enfasi!?
Cosa fai? Ehy, stai lì? Rimani seduto??? Davvero non ti vuoi alzare!? Ma cos’hai da perdere??
Ok, facciamo una cosa, ora ti dico come andrà se te ne stai lì a decidere cosa fare e quando è il momento migliore:
Sei lì che parli col tuo amico, state facendo sempre i soliti discorsi, non c’è niente tra quello che ti sta dicendo che ti stupisca, lo conosci da quanto? 5? 8? 10 anni?… è così! la pensa così! usa sempre le stesse parole, lo stesso tono di voce… potresti stopparlo e metterti a scrivere la prossima frase che dirà prima ancora di sentirla!
Tu stesso sai già dopo la sua prossima frase quale sarà la tua risposta. Vi conoscete troppo bene.
Finirai il tuo drink, lui il suo… forse ne ordinerete un secondo… Sì, l’avete fatto, ecco il cameriere che vi porta il vostro secondo drink e i tuoi occhi ricadono sulla tipa che puntavi…… uhuh….
Non è sola. Chi è quello!?!? Non era a bere al bancone poco fa!?!? Lei gli sta sorridendo, non senti cosa le dice, ma sembrano divertirsi un casino! Ok bello, prendi la tua giacca, il tuo amico e tornatene a casa, vai… ti farà compagnia la tv stasera, anche stasera ..e continuerà ad essere così, non hai speranze se non ti dai una sveglia!
Ti ritroverai tra una decina d’anni, magari anche sposato, ma con una donna che ti avrà presentato qualcuno ad un matrimonio, non saprai bene se l’hai scelto o ti è successo, non saprai mai se quella ragazza, al tavolino di quel bar poteva essere più indicata a te, al tuo modo di essere, alla vita che ambisci vivere.
Non stai scegliendo di non andare, non stai facendo proprio niente. Ti stai lasciando investire da quello che ti succede.
E’ così che vuoi che vada? E’ questo quello che senti di meritarti nel profondo? E’ questo ciò in cui ti identifichi? Sei uno senza palle? Uno che non si prende quello che vuole? Uno che non sa da dove partire!?
No, non valutarla come risposta, perché io non accetterò un sì. Io so quello che tu ora devi fare e anche tu lo sai:
Ti alzi e vai al loro tavolo. Che il tuo amico faccia quello che gli pare. Tu ti alzi ora! Non hai neanche pensato di farlo, lo stai facendo e basta.
Prima che il tipo al bancone pensi di muoversi tu sei già la.
Mentre ti stai avvicinando al suo tavolo lei ti vede. La guardi da testa a piedi e in 1 secondo sai più cose di lei di quante non ne saprebbe un radiologo facendole un checkup.
Sai cosa dire, dirai sicuramente qualcosa di brillante, sei sicuro di te, hai il pieno controllo della situazione.
Apri la bocca e poi tutto viene da sé. Sei nato per questo! Questo sei tu, questa è la tua vita.
Te lo conferma il suo sorriso, te lo conferma ridendo alle tue battute.
Non se la tira, no, è meravigliosamente bella e altrettanto meravigliosamente semplice da capire: è un po’ spiazzata, si vede, ma devi capirla: non si aspettava di incontrare un uomo questa sera! 😉