Non vergognarti dei tuoi desideri e bisogni sessuali!

Penultimo punto della lista su come non finire nella zona amicizia e conquistare una donna.

Oggi parliamo di un argomento tanto importante quanto profondo: le credenze riguardanti i nostri bisogni.

Ogni persona ha delle credenze e dei valori. Queste credenze possono derivare da diverse fonti: società, famiglia, insegnanti, amici, pubblicità, giornali e tante altre cose.

Cosa fanno queste credenze?

In due parole: dirigono la nostra vita dirigendo il nostro agire.

Queste credenze sono ciò che noi crediamo vero, che raramente mettiamo in dubbio, e come si può facilmente intuire hanno un forte impatto sulla qualità della nostra vita.

Se uno crede di essere uno sfigato proietterà un’immagine di sfigato.

Se uno crede che buttandosi dal ventesimo piano non ci si fa male magari si butterà.

Questi due esempi fanno chiaramente capire che in tutti i campi, non solo nella seduzione, le credenze siano i mattoni su cui ci costruisce la nostra vita e formino la nostra visione del mondo.

Ma veniamo a noi: ti sei mai sentito “in colpa” per voler fare sesso?

Forse non era una sensazione fortissima, ma se ti fermi un attimo a pensare riesci a percepirla.

Magari l’ultima volta che tentavi di mandare avanti il processo seduttivo, cioè stavi cercando di far procedere le cose con una donna, non ti è come pesato il tuo obbiettivo, cioè giungere al rapporto sessuale?

Ti sei mai sentito dipingere addosso dalla società l’immagine di: 

uomo = ragiona con il pene = vuole solo scopare VS donne = emotive = migliori perché meno legate al sesso?

Beh se non lo hai mai sentito buon per te perché ti assicuro che in molti lo sentono, e il peggio è che non se ne rendono nemmeno conto.non-vergognarti-dei-tuoi-desideri-e-bisogni-sessuali

Ad un tratto nel corso della storia dell’umanità i bisogni sessuali sono stati oggetto di critica, come se ci si dovesse vergognare di voler ardentemente andare a letto con una donna… o con un uomo.

Per fortuna questo sta via via scomparendo grazie alla libertà sessuale crescente ma queste credenze tengono ancora duro, non vogliono andarsene facilmente.

Queste credenze portano l’uomo a vergognarsi dei suoi stessi desideri! E a mio avviso è una cosa orribile!

La conseguenza di tutto questo è che in primo luogo egli non agirà con coraggio e sfrontatezza per conquistare una donna, tutte le sue azioni saranno subdolamente limitate dal peso di questo senso di vergogna, come se avesse una zavorra che lo trattiene, come se avesse una forza che lo spinge nella direzione contraria ai suoi stessi desideri.

Questa vergogna nascerà anche dopo che l’uomo avrà ricevuto un rifiuto, perché non sentendosi fiero prima dei propri desideri sessuali, lo sarà ancora meno dopo. In questo modo si sentirà ancora di più in imbarazzo senza motivo. Per non sentirti così, prova a leggere qui.

In secondo luogo una donna percepirà questo suo blocco interiore e l’uomo in questione perderà punti ai suoi occhi.

Quindi: come deve essere il rapporto tra un uomo e i suoi bisogni per conquistare una donna? Cosa fare nella pratica?

Semplicemente accettare i propri desideri e bisogni sessuali come sono sani e naturali. L’evoluzione se ne è servita per farci arrivare fino a qui, cosa può esserci di sbagliato in loro?

Evoluzione a parte, solo un’accettazione e una appagamento di essi può portare felicità e salute. E queste due caratteristiche sono fondamentali nella seduzione.

Così facendo una donna percepirà che sei perfettamente allineato con le tue azioni e vivendo liberamente la tua sessualità la aiuterai a fare lo stesso.

Marco