Procrastinazione: cos’è e perché può distruggere la tua vita

Cosa intendiamo con il termine procrastinazione?

Ti do un indizio: non si mangia, non è un città africana e non ha niente a che fare con la prostata. 🙂

Sicuramente quando scoprirai il suo vero significato, ti sentirai un po’ procrastinatore.

Hai mai rimandato al domani una cosa che avresti dovuto fare oggi?

Sei mai andato sulla tua pagina di Facebook o hai mai guardato la tua mail personale, sapendo di non poterlo fare, proprio durante un lavoro importante?

Hai mai iniziato con entusiasmo un corso, uno sport, per poi interromperlo senza un vero motivo?

Ti sei mai detto “da lunedì giuro mi metto a dieta!” e magari sono passati tanti lunedì di tanti anni?

Ecco, in tutte queste situazioni sei stato procrastinatore.

procrastinazioneProcrastinazione: cos’è?

Con procrastinazione s’intende l’abitudine di rimandare le cose che si dovrebbero fare, posticipandole sempre in altri momenti.

Certe volte troviamo delle scuse, altre volte non ne abbiamo semplicemente voglia, altre ancora temporeggiamo all’infinito.

Che si tratti di pulizie di casa o di scadenze lavorative o di studio, la procrastinazione può diventare un serio problema.

Cosa si nasconde dietro la procrastinazione?

Ansietà, timore, insicurezza, paura del fallimento o paura del successo, limiti: sono tutti fattori che si nascondono dietro a questa “abitudine”.

Vediamo un esempio banalissimo: ti sei mai trovato fare qualcosa all’ultimo minuto dicendo tra te e te, nei giorni precedenti, “tanto ho tempo”?

Aspettando fino all’ultimo giorno, hai assaporato quel senso di ansia e paura del non potercela fare.

Ma perché aspettare se si poteva fare prima? Ecco, quest’incognita è la procrastinazione.

Rimandare un esame “perché è troppo difficile” o perché “meglio che faccia prima i più facili” ma poi si finisce per rimandare anche quelli: questa è la procrastinazione.

Avere 3 mesi per svolgere una pratica amministrativa presso il comune, ma aspettare gli ultimi giorni dalla scadenza per prendere un appuntamento: questo è procrastinare.

Perché procrastinare può distruggere la tua vita?

Perché la procrastinazione è un problema serio?

Perché se oggi non sei chi vorresti, è perché in passato hai procrastinato le azioni che avresti dovuto fare.

Molto semplice no?

Te lo ripeto:

Se oggi non sei chi vorresti, è perché in passato hai procrastinato le azioni che avresti dovuto fare per raggiungere i tuoi obiettivi.

Ma dato che il passato non si può cambiare, pensiamo al futuro!

Cosa significa?

Significa che se oggi continui a procrastinare, domani non sarai chi vorrai. Ogni volta che procrastini sposti in avanti il tuo obiettivo e se continui a rimandare lo allontani definitivamente.

E non ti parla quello che è stato sempre perfetto, io sono stato il primo dei procrastinatori, se avessi un euro per tutte le volte che ho detto “lo farò domani” adesso salderei tutto il debito pubblico italiano. 🙂

E non sono nemmeno perfetto ora, ci mancherebbe, ci sono cose che rimando, cose che non ho voglia di fare, ma cavolo… dipende cosa rimandi!

Rimandi cose poco importanti o molto importanti?

Perché rimandare il fare ordine sulla scrivania non è come il rimandare la frequentazione di quel corso che può cambiare la tua vita lavorativa, o sbaglio?

Per questo rimandare può distruggere la tua vita!

Certo, poi il rimandare è un’abitudine che può rischiare di espandersi in ogni area della vita quindi tienila monitorata.

Andando più in là la procrastinazione può sfociare in gravità che non potevamo immaginare nel momento che abbiamo rimandato: nel lavoro puoi essere visto come inaffidabile, i tuoi cari possono non contare su di te su cose molto importanti, i tuoi amici possono non chiederti di iniziare con loro un’attività o un corso per paura che tu non lo porti a termine.

La procrastinazione può metterti in cattiva luce, ma soprattutto può frenarti in tantissime cose, in cose che tu hai materialmente il tempo di fare.

Se inizi un corso, cerca di finirlo, se hai un’ora di tempo per fare quella cosa che ti eri prefissato, falla e non pensarci, perché pensandoci esce fuori quella vocina interna che ti suggerisce “ma sì, posso farlo domani… “ o “non ho tanta voglia, non succede niente se rimando…”.

Non deve essere così, tu sei padrone di te stesso e puoi decidere nella pratica di compiere quello che avevi pensato.

E ti dico di più: non è solo per le conseguenze che questo rimandare può causare  che te ne devi rendere conto, ma anche perché cambiando la tua abitudine a procrastinare con l’abitudine al fare potrai sentirti più sicuro di te stesso, in grado di agire e di portare a termine quello che ti eri prefissato. Potrai aumentare la tua autostima e avere più fiducia in te stesso.

E questo senso di autoefficacia è impagabile.procrastinazione-vincere

Quindi, come vincere la procrastinazione?

Ne parlo nell’articolo seguente, per ora vorrei che ti rimanesse questo senso di repulsione per la procrastinazione, più forte è meglio è. 🙂

Cosa ti consiglio

Ho letto una bellissima Guida sulla procrastinazione che mi sento di consigliarti, l’Ebook si chiama Start! ed è di Andrea Giuliodori.

L’ho letto e l’ho trovato semplice, concreto e applicabile subito, puoi dargli un’occhiata da questa pagina.

Marco