Segnali di interesse: come leggerli bene e far lavorare il tuo istinto per te

I segnali di interesse sono una manna da cielo per chi inizia ad imparare la seduzione.

In moltissimi casi consentono di capire se una ragazza è attratta o meno e quindi permettono di agire di conseguenza.

Ma il riconoscimento e la lettura dei segnali di interesse, o segnali di attrazione, nascondono dei pericoli legati a due cose:

1. Il dialogo interno durante l’interazione con una donna, quindi la voce che hai nella testa mentre stai seducendo una donna

2. La ricerca di validazione-approvazione da parte di una donna

Quindi da una parte la lettura di questi segnali è molto utile, dall’altra va comunque fatta in un certo modo per non cadere in errori molto comuni per chi inizia il suo processo di miglioramento seduttivo.

Una domanda: cosa fa l’uomo medio quando si trova davanti una donna che vuole sedurre?

Offre qualcosa, di solito da bere, alla ricerca di qualcos’altro: alla ricerca in primo luogo di interesse e approvazione.

Quando una persona studia la seduzione di solito viene da dinamiche di questo tipo e quindi una cosa utile come la lettura dei segnali di interesse può, in certi casi, essere pericolosa.

Perché?

Perché rafforza una dinamica negativa già presente, la ricerca di validazione-approvazione-interesse.

Prima quest’uomo cercava inconsapevolmente segnali di interesse (segnali di validazione e approvazione), ora invece lo fa consapevolmente.

Risultato?

Tutta la sua subcomunicazione segnalerà che sta cercando questi segnali e alla donna non piacerà. Non solo, il suo dialogo interno aumenterà a dismisura buttandosi sull’analisi di ciò che vede.

C’è comunque da dire che quando una persona inizia a studiare la seduzione, oltre ai segnali d’interesse, impara altre cose utili per cui il risultato complessivo è migliore di prima. Comunque è un errore, un qualche cosa che ti tiene a fondo e non ti permette di avanzare.

Quindi, diciamo tre cose.

Primo, i segnali di interesse vanno solo visti e non ricercati, ma questo probabilmente già lo sai.

Secondo, e questo è nuovo, ti capiterà man mano che procedi nel tuo percorso di miglioramento seduttivo di notare sempre più come la lettura dei segnali sia fatta inconsapevolmente e in automatico e quindi il tuo pensiero conscio a riguardo diminuirà.

Quindi ciò che dovrai fare sarà agire senza pensarci più di tanto, lasciando che il tuo istinto faccia il resto.

Terzo, perché non vedi segnali non vuol dire che non ce ne siano stati, anzi! E’ vero, ogni donna manda segnali spesso simili, ma allo stesso tempo ogni donna è diversa.