Seduzione emotiva: le uniche due emozioni che ti serviranno mai nel mondo reale per fare tua una donna

Ultimamente (nel momento in cui sto scrivendo questo articolo) si sente molto parlare di seduzione emotiva.

Per aiutarti ad evitare di cader vittima dei blogger e marketer della seduzione, ho deciso di fare chiarezza sulla questione.

Il mantra che potresti aver sentito tante volte (che è corretto) suona più o meno così:

“Le donne sono creature emozionali a differenza di noi uomini che siamo creature logiche”

A questo punto arrivare all’equazione donne sedotte =  ampio uso di emozioni nelle tue interazioni sembrerebbe un passaggio logico e scontato.

seduzione emotivaNella realtà dei fatti però le cose non stanno esattamente così.

E questo ci porta alla prima regola d’oro nell’uso delle emozioni quando si parla di come si conquista una donna:

Le emozioni sono un mezzo e non un fine e questo è il motivo per cui utilizzare il termine “seduzione emotiva” è sbagliato e fuorviante per uno studente

Fra pochissimo ti dirò quali sono le uniche due emozioni che ti servono e che puoi applicare tramite le tecniche di seduzione quando parliamo di come attrarre una donna.

Prima però dovevo farti questa premessa, perché si tratta di una cosa davvero fondamentale e sono sicuro che molti sono confusi su questo aspetto.

L’equazione di cui ti parlavo prima:

donne sedotte =  ampio uso di emozioni nelle tue interazioni

È una cagata madornale.

Ora ti spiegherò il perché con degli esempi pratici e potrai riscontrare tu stesso, attraverso quella che è la tua esperienza, che quanto ti sto dicendo è vero.

Se un uso massiccio di emozioni fosse davvero efficace quando parliamo di come si conquista una ragazza, molto probabilmente tu saresti a posto così.

Sul serio, se questa cosa funziona chiudi subito questo sito e non tornare mai più a leggere un articolo che parla di seduzione.

Ma fammi indovinare.

Quando approcci una ragazza sei preso da mille ansie, hai quindi una risposta emozionale.

Funziona?

No, la ragazza ti rifiuta perché legge il tuo nervosismo.

Molti uomini portano a casa una donna e a quel punto lei non vuole fare sesso per un principio chiamato resistenza dell’ultimo minuto (di cui ti parlo e ti spiego come risolvere nei miei corsi INSIDE HER MIND e TECNICHE DI SEDUZIONE AVANZATE). L’uomo in questione si arrabbia, diventa frustrato o fa in qualsiasi modo trapelare nervosismo.

Tutte queste sono emozioni, hanno mai funzionato per te?

La risposta è no.

O magari una volta, quando eri giovane o più giovane, hai preso il coraggio a quattro mani e le hai confessato quanto ti piaceva e le emozioni che provavi per lei.

Ha funzionato?

No.

Potrei andare avanti a lungo, ma ci siamo capiti.

“Ma quindi perchè le emozioni sono un mezzo e non un fine Gio?”

Perchè il punto non è diventare emozionale tu stesso (un fine), ma usare le tecniche di seduzione o la “seduzione emozionale” (il mezzo, nonché un termine che fa figo ma in realtà non vuol dire un cazzo) per farle provare  le emozioni che massimizzano le chance di ottenere la risposta che noi vogliamo nell’interazione, dall’approccio al sesso.

Adesso vediamo le uniche due emozioni che ti servono quando parliamo di come piacere alle ragazze (e farci anche sesso).

Seduzione emotiva: le uniche due emozioni che ti servono nella pratica

Le due emozioni che ti servono nella pratica sono attrazione e senso di connessione emotiva con la ragazza.

Partiamo dall’attrazione, visto che vedo già qualcuno di voi strapparsi i capelli di testa dicendo qualcosa del tipo:

“Hey Gio ma io pensavo di “dover fare attrazione”. L’attrazione non è una fase?”.

Ok. Non preoccuparti. Prendi un bel respiro e non iniziare a strapparti i capelli di testa come Homer Simpson quando scopre di aver messo incinta Marge.

Procediamo con ordine.

L’emozione numero 1 della seduzione emotiva: attrazione

Se tu sei un principiante potresti pensare ancora che l’attrazione sia una fase.

Le cose non funzionano esattamente così, come ti spiego nel mio corso INSIDE HER MIND.

Ma per il momento non ci complichiamo la vita con le fasi.

Ai fini di questo articolo voglio solo spiegarti cosa sia e come funziona l’attrazione quando parliamo di rimorchiare una ragazza o attrarre una ragazza.

Come ti spiego nel mio corso TECNICHE DI SEDUZIONE AVANZATE abbiamo 3 tipi di attrazione:

  1. Attrazione pregressa: la semplice attrazione di una ragazza che ti vede e istintivamente capisce che le piaci
  2. Attrazione tramite l’uso delle tecniche di seduzione: le donne sono ricettive alla tua energia e alle emozioni che le fai provare. Questo significa che puoi generare l’emozione dell’attrazione anche in una ragazza che non prova attrazione pregressa verso di te tramite le tecniche di attrazione e la delivery (cosa dici e come lo dici)
  3. Attrazione “biologica”: ci sono certi “interruttori” di attrazione che noi possiamo “premere”. Questi non hanno a che fare con le due prime categorie, ma riguardano l’utilizzo a nostro vantaggio di quello che a livello “evolutivo” crea attrazione in una donna per “solidificare” la sua attrazione verso di noi, in quanto le diamo tutte le informazioni per farle capire che siamo un buon match per lei in quanto maschio

So che questa roba può sembrare un pò complicata.

Ed è normale che sia così!

Pensaci. Se fosse facile e intuitivo attrarre le donne tu non ti saresti mai preso la briga di raccogliere informazioni su come rimorchiare e non avesti mai comprato un manuale di seduzione (se lo hai fatto).

Qui parliamo semplicemente del numero 2, perchè questo ci serve ai fini dell’articolo.

Se tu vuoi imparare come attrarre una ragazza devi essere capace di stimolare l’attrazione di tipo 2, ovvero tramite le tecniche ti attrazione e la delivery (come dici quello che dici).

Queste come vedi servono a generare un’emozione nella ragazza.

Ma perchè sono così importanti?

Perchè questa emozione massimizza le chance che lei aderisca a quelle che sono le tue richieste di obbedienza.

Cosa singifica nella pratica?

Semplice. Per fare sesso con una donna lei deve “aderire” a tutta una serie di cose che tu fai, come isolarla per parlare da solo con lei, procedere con la progressione fisica, baciarla, portarla a casa, ecc.

L’attrazione di tipo 2 la porta in uno stato emozionale positivo e massimizza le chance che lei “obbedisca” a queste tue richieste o alla tua escalation.

Questo è il motivo per cui, se tu conosci qualche natural particolarmente bello, molto probabilmente ti dirà che le tecniche di seduzione sono cazzate.

In un certo senso ha ragione. Sono cazzate per lui. Questo perchè lui dispone spesso di così tanta attrazione di tipo 1 per cui le tecniche di seduzione non servono, in quanto la ragazza “obbedisce” in automatico o quasi a quella che è la sua escalation.

E di certo non gli servono le tecniche di seduzione emotiva.

Quindi questa è l’equazione che ti devi mettere in testa:

Attrazione (o meglio emozione dell’attrazione)= obbidienza da parte della ragazza (o almeno maggiori chance che questo accada).

Quindi se tu ti stai già disperando pensando…

“Non riesco a trovare una ragazza”

Significa semplicemente che:

  • Generi poca attrazione di tipo 1 e quando la generi non sai come capitalizzarla
  • Non sai come generare attrazione di tipo 2 e 3
  • Non sai come utilizzare il secondo tipo di emozione che ci serve e che stiamo per andare a vedere

L’emozione numero 2 della seduzione emotiva: senso di connessione emotiva

Purtroppo l’attrazione non basta per far sesso con una ragazza. Questo vale sempre, a parte alcune eccezioni come per esempio tu e lei in vacanza, le piaci e non hai barriere di fronte a te.

La dimostrazione che l’attrazione non basta è il fatto che lei sicuramente è attratta da molti uomini, tuttavia non fa sesso con molti, o moltissimi di essi.

Sarebbe bello se bastasse solo l’attrazione. Forse io non avrei un lavoro ma, in ogni caso, le cose non stanno così.

Quindi non perdiamoci in fantasie: le donne fantasticano e noi come uomini dobbiamo essere pratici e quindi capire cosa funziona e perché funziona.

Potresti già avermi sentito dire (in TECNICHE DI SEDUZIONE AVANZATE per esempio) che per far sesso con una donna devi avere:

  • Abbastanza valore
  • Abbastanza Rapport

Questo è tutto quello che ti serve, se riduciamo al massimo la spiegazione degli ingredienti, quando parliamo di come conquistare una donna.

Il valore lo incrementi con le tecniche di attrazione, essendo socialmente competente nella seduzione e aumentando il tuo valore come uomo come ti insegno, punto per punto, in INSIDE HER MIND.

Il Rapport lo incrementi con le tecniche di Rapport.

Ora c’è da dire una cosa. In parte aumenti il Rapport semplicemente passando più tempo con la ragazza, anche senza utilizzare necessariamente delle tecniche.

Ciononostante tu potresti esserti reso conto che, se ci metti molto tempo a far sesso con una donna, perdi donne durante il tuo cammino (magari che ti sei faticosamente sudato).

Lascia che sia onesto con te.

Questo è un problema che puoi solo mitigare e non risolvere al 100%.

È così per tutti e chiunque ti dica il contrario sta mentendo spudoratamente.

L’unica cosa che possiamo fare è ottimizzare il nostro funnel, cioè ridurre le perdite al minimo possibile (se non sai a cosa mi riferisco quando parlo di funnel ti consiglio di dare un’occhiata ad INSIDE HER MIND).

Queste perdite si hanno principalmente per 4 motivi:

  • Arriva della competizione che lei preferisce a te
  • Lei ti scarta perchè ritiene, a torto o a ragione, che non hai abbastanza valore
  • Non si crea un senso di connessione con lei (purtroppo molte donne non riescono a vedere il sesso semplicemente come qualcosa di piacevole e questo significa che se non crei questa connessione vieni scartato come irrilevante)
  • Nel momento in cui la stai “lavorando” succede qualcosa nella sua vita che fa diventare il tuo pisello non più una priorità

Quindi come si fa a creare connessione emotiva con una donna?

Si tratta di un qualcosa in teoria semplice ma non di facile applicazione.

“Basta” confidarsi e farla aprire su quelle che sono le sue motivazioni, passioni, valori, interessi, ecc. e sul perché queste cose sono importanti per lei.

E dovrai fare lo stesso anche tu.

Detta in poche parole: connettere.

seduzione emotiva connettere

C’è un problema però.

Ottenere questo risultato non significa semplicemente fare una serie di domande “pre-scriptate” alla ragazza di turno, se così fosse fare innamorare una ragazza sarebbe un qualcosa alla portata di chiunque.

Infatti tu puoi anche fare una domanda potenzialmente molto profonda alla ragazza, ma questo non serve a nulla se lei, in quella che è la sua risposta, non si apre a te, perchè starai solo “raschiando” la superficie.

Quindi come vedi colpire una ragazza è davvero facile in teoria, ma non semplice da fare.

Questo perché se prima non le piaci (come persona, non fisicamente) e non riesci a metterla a proprio agio nel parlare con te, non otterrai l’effetto sperato.

Quindi, come potresti aver sperimentato sul campo, sapere come piacere ad una ragazza è un passaggio vitale in questo processo.

Tu puoi farle la miglior domanda di questo mondo ma se lei ti risponde a monosillabi produrrà lo stesso effetto a livello di connessione emotiva che chiederle cosa ha mangiato a pranzo.

A rendere ancora più complicato il tutto c’è il fatto che, mentre fai tutto questo, tu vuoi mantenere quelle caratteristiche maschili che ti permettono di mandare avanti un’interazione uomo donna.

Questo passaggio è vitale, altrimenti diventerai il suo confidente anziché il suo amante e lei ti catalogherà come un amico, cioè non farà sesso con te.

Ecco perché il termine “tecniche di seduzione emotiva” è particolarmente pericoloso e fuorviante per uno studente, ma ne parliamo meglio nel prossimo punto.

Perchè la seduzione emotiva non è la risposta per conquistare una ragazza

Arrivato a questo punto dovresti aver capito che le emozioni non sono un fine ma un mezzo.

Dovresti inoltre aver capito che noi dobbiamo utilizzare le emozioni solo per massimizzare le chance che la ragazza risponda a quella che è la nostra progressione verso il sesso nella maniera a noi più favorevole.

Qualcuno potrebbe obiettare che questo modo di fare è un po’ da “manipolatore”.

A tutti gli effetti non è così. La donna va guidata verso il sesso, altrimenti il sesso non può accadere.

Se tu fossi una Rockstar, magari le cose potrebbero andare diversamente:  lei semplicemente potrebbe zomparti addosso dopo il concerto a causa del tuo status superiore.

Quindi se tu non guidi la donna verso il sesso, una donna a cui piaci ovviamente, letteralmente le stai facendo un disservizio, in quanto non le dai la possibilità di far sesso con te.

Ma sto divagando…

Perchè la seduzione emotiva non è la risposta alle tue domande?

Per un semplice motivo.

L’uso massiccio di emozioni semplicemente non è maschile.

Se tu usi le emozioni in modo massiccio ti stai in realtà comportando come una donna.

Chi avesse letto “gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” potrebbe aver pensato che il problema nella seduzione stia nel fatto che comunichiamo in modo diverso (uomini e donne intendo).

In realtà questa differenza nella comunicazione sta alla base della polarità uomo donna e quindi è vitale per l’attrazione.

Vuoi essere suo amico?

Usa le emozioni in modo massiccio.

Vuoi andare a letto con lei?

Impara come piacere ad una ragazza utilizzando le emozioni per raggiungere un obiettivo specifico.

Vuoi la dimostrazione lampante del fatto che un uso massiccio di emozioni è dannoso?

Se parli inglese vai a guardare su Youtube i video di ex utilizzatori di steroidi.

Vedrai tu stesso che molti di loro dicono di aver smesso perché, semplificando al massimo e senza usare paroloni, l’uso di questi farmaci faceva aumentare i loro ormoni estrogeni (ormoni femminili) in una certa fase di utilizzo del farmaco.

Questi ormoni creavano una tempesta dentro di loro a livello emozionale.

Detta in altre parole un uso massiccio di emozioni è un comportamento femminile e di conseguenza non sarà mai sessualmente attraente agli occhi di una donna.

Quindi stai molto attento a chi ti parla di seduzione emotiva senza sapere lui stesso di cosa parla, lo dico per il bene tuo e del tuo pisello.

A presto,

Gio